Home / NEWS / “Se non accadrà farò lo sciopero della fame” La protesta choc di Fabrizio Corona: e questa volta sono in molti a dargli ragione

“Se non accadrà farò lo sciopero della fame” La protesta choc di Fabrizio Corona: e questa volta sono in molti a dargli ragione

Fabrizio Corona e il caso Suarez: «Sciopero della fame se non condannate tutti»

Fabrizio Corona interviene a gamba tesa sul caso Suarez e l’esame ‘farsa’ per ottenere la cittadinanza italiana. L’ex paparazzo dei vip, sul suo profilo Instagram, ha postato un video di un minuto e diverse stories in cui si scaglia contro quello che definisce «una delle cose più vergognose che sia successo nell’ultimo periodo». Corona minaccia anche di ricorrere a uno «sciopero della fame» se non verranno condannati tutti i colpevoli: «Lo dico da cittadino italiano, non perché sono tifoso dell’Inter», scrive. «Ciò che ho letto su Suarez è una delle cose più vergognose che sia successo nell’ultimo periodo. Se non ci sarà subito un’indagine e delle custodie cautelari, devo pensare male – dice Corona nel video – Io sto cercando di seguire delle regole, e vorrei che le regole valessero per tutti. Mi aspetto qualcosa di eclatante, perché è giusto punire tutti quanti quando sbagliano».

Ma la posizione di Corona non è piaciuta a tutti: se in tanti infatti sui social gli danno ragione, soprattutto – a onor del vero – tra i tifosi delle squadre rivali, altri invece non apprezzano il dito puntato da parte dell’ex paparazzo. «Un pregiudicato che vuole fare la morale agli altri», scrive un utente. «Corona che parla di legalità, l’Italia è il Paese che amo», scrive un’altra. «Corona che dai domiciliari si parla di legalità?», si chiede un’altra, postando una eloquente foto di Mara Venier che ride.​

loading...

Check Also

“Mi godo lo spettacolo, vedervi morire come mosche” L’infame dichiarazione di Andrea Scanzi che nessuno si permette di condannare

Andrea Scanzi, orrore sul coronavirus: “Modello Svezia? Mi godrei lo spettacolo di vedervi morire come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *