Home / NEWS / “Non uscite di casa” Lockdown estremo: in questo piccolo comune contagiato un terzo degli abitanti

“Non uscite di casa” Lockdown estremo: in questo piccolo comune contagiato un terzo degli abitanti

Torna il lockdown duro e puro in Sardegna, più precisamente ad Orune, un paese di circa 2.300 abitanti in provincia di Nuoro. Una decisione drastica resa necessaria dall’impennata di contagi da coronavirus: nelle scorse ore sono infatti emersi 52 nuovi positivi che hanno comportato l’isolamento fiduciario per oltre 150 persone, convincendo il Comune e la Prefettura a decretare un nuovo lockdown. L’aumento dei casi era preoccupante già negli scorsi giorni, quando il sindaco Pietro Deianaaveva deciso di rinviare l’apertura delle scuole al 5 ottobre, mentre nel resto della Sardegna gli studenti sono tornati in aula proprio nella giornata di oggi. Non solo i bar, i ristoranti e gli esercizi commerciali non prioritari resteranno chiusi in via precauzionale per tutto il giorno, ma anche i cittadini sono stati invitati a non uscire dal paese eccetto che in caso di comprovata necessità. Non c’è più l’autocertificazione per gli spostamenti, ma il senso del provvedimento è quello: addirittura l’ordinanza impone ad allevatori e agricoltori di potersi spostare per lavoro nelle loro aziende, ma in numero non superiore a uno. 

loading...

Check Also

Angela Merkel ha più corna di un cesto di lumache! solo oggi si viene a sapere come reagì quando trovò il marito con chi meno si immaginava

Dagonews (dagospia.com) Quanti cuori vengono strapazzati dalla politica e dal potere! Quel farfallone senza limitismo …

Un commento

  1. “Contagiati” non vuol dire malati, non c’è nessun malto fisico, nessuno sta male, nessuno è moribondo, nessuno è morto, nessuno è ricoverato…
    dunque non c’è nessuna epidemia mortale a Orune.
    Non esiste nessuna “peste nera” esiste solo il PANICO generato da giornali e TV sulla base di ZERO morti
    i politici che hanno deciso di trasformare un paesino in un gulag, sono dei pazzi, o degl’ignoranti, o… hanno degli interessi, invece gl’abitanti che non si ribellano sono delle pecore che i politici stanno portando al macello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *