Home / NEWS / Emiliano si compra i voti platealmente con i soldi dei cittadini e nessun giudice dice nulla?

Emiliano si compra i voti platealmente con i soldi dei cittadini e nessun giudice dice nulla?

COME MAI NON INTERVIENE LA MAGISTRATURA DAVANTI A QUESTA FOTO? – EMILIANO CHE FIRMA 200 ASSUNZIONI IN UNA SOCIETÀ PRIVATA MA CONTROLLATA DALLA REGIONE, SENZA CONCORSO, E CIRCONDATO DA ASSESSORI E CONSIGLIERI RICANDIDATI CHE CONSEGNANO ”PERGAMENE DEL POSTO FISSO” VANTANDOSI DA GIORNI DI QUESTE INTERNALIZZAZIONI PER RACIMOLARE VOTI – UNA SCENA DA FILM DI CHECCO ZALONE, SE FOSSE STATA FATTA DALLA DESTRA SI SAREBBERO CALATI DALL’ELICOTTERO GLI ”SWAT” COI MITRA SPIANATI

Da ”la Gazzetta del Mezzogiorno

C’è chi, come l’assessore regionale allo sviluppo economico Mino Borraccino, parla senza mezzi termini di «giornata storica» e c’è pure chi, invece, grida alla strumentalizzazione da campagna elettorale. Circa 200 lavoratori del Cup e dei servizi informatici ieri al teatro Fusco hanno sottoscritto i contratti a tempo indeterminato con la Sanitaservice. «Un grande risultato, per la nostra comunità – dice l’assessore Borraccino – un momento di svolta sul fronte delle garanzie e della dignità per tutti i lavoratori della Sanità, coinvolti nella stabilizzazione e, al contempo, un segnale forte per il nostro sistema sanitario.

Dietro a questo risultato, ci sono stati mesi e mesi di lavoro e di grande impegno. Siamo perciò soddisfatti nel comunicare il raggiungimento di un obiettivo strategico e fondamentale per me e per tutto il Governo regionale. Cancelliamo, con questa firma, il precariato e le incertezze occupazionali per questi lavoratori che oggi possono guardare con maggiore fiducia e serenità al loro futuro. È il frutto di un meticoloso e lungo lavoro politico e amministrativo, iniziato circa due anni fa.

Un atto dovuto – conclude Borraccino – ai tanti lavoratori che garantiscono, con il loro impegno e la loro abnegazione, ogni giorno, il funzionamento del Sistema Sanitario pugliese, recentemente anche messo duramente alla prova dalla grave emergenza Covid-19. Intendiamo proseguire su questa strada per internalizzare anche i lavoratori impegnati in altri importanti servizi in tutte le Asl della Puglia».

«Nella settimana del voto, presso il Teatro Fusco di Taranto – dice invece l’on. Gianfranco Chiarelli, vice segretario regionale della Lega – vengono sottoscritti i contratti di assunzione di oltre duecento dipendenti che verranno stabilizzati a tempo indeterminato presso i servizi ausiliari Asl, ovvero nella società in house Sanità Service, aggirando i concorsi. Se i dipendenti del Cup sono stati stabilizzati ci sono quelli del 118 che dovranno aspettare che la promessa si realizzi dopo il voto».

«Il fatto grave» denuncia Chiarelli «è che accanto a Emiliano, a consegnare le pergamene del posto fisso ci sono anche i suoi consiglieri e assessori regionali ricandidati, che da giorni si vantano di queste internalizzazioni per racimolare voti. Addirittura alcuni di loro hanno organizzato incontri elettorali con i neoassunti accreditandosi il lavoro fatto per internalizzarli. Tutto pubblicizzato dagli stessi candidati su Facebook, come se tutto questo fosse normale».

Conclude Chiarelli: «Se una cosa del genere l’avesse, non dico fatta, ma anche solo pensata il centrodestra sarebbe certamente intervenuta la Magistratura. Non dopo le elezioni, come con le sponsorizzazioni delle primarie di Emiliano, o rinviando sine die processi che forse a qualcuno avrebbero impedito la candidatura, ma immediatamente, intervenendo sull’esito delle elezioni. Noi della Lega non aspetteremo la magistratura per deplorare questo squallido modo di fare politica. Per questo la Lega non parla solo agli amici degli amici, ma si rivolge a tutti i cittadini e ai pugliesi che vogliono cambiare questo modo di fare dopo 15 anni di malgoverno del centro sinistra».

loading...

Check Also

Figliuolo gioca a prendere gli italiani per i fondelli: racconta che abbiamo la più alta percentuale di punturati, evita di parlare della infamia del Green Pass

Vaccini anti covid in Italia, “la campagna sta continuando perché il nostro obiettivo è sfondare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *