Home / BENESSERE / A Vite al limite sfiorava i 330 kg ma oggi, nonostante un percorso difficile, Ashley Dunn è un’altra

A Vite al limite sfiorava i 330 kg ma oggi, nonostante un percorso difficile, Ashley Dunn è un’altra

Chi segue ‘Vite al limite’, il programma di successo trasmesso su Real Time che negli Usa si chiama ‘My 600lb life’, sa bene che trascorso almeno un anno dall’inizio del percorso di dimagrimento intrapreso nella nota clinica di Houston, Texas, escono aggiornamenti e foto su come sono cambiati i protagonisti.

Punta di diamante dello show è il chirurgo iraniano-americano specializzato in chirurgia vascolare e bariatrica, il dottor Nowzaradan, che in ogni puntata si trova di fronte a grandi sfide, tutte per riuscire ad aiutare i suoi pazienti affetti da gravi obesità e controversi rapporti con il cibo. Il chirurgo propone ai suoi pazienti di intraprendere un percorso per ridurre la dipendenza dal cibo, arrivando a perdere prima il peso necessario per accedere all’intervento di by-pass gastrico, e poi per finire nella lista degli interventi di liposuzione. (Continua dopo la foto)

Il percorso dura 12 mesi e ovviamente non è facile. Ma i pazienti del dottor Nowzaradan vengono seguiti dal pubblico anche negli anni successivi. E la maggior parte delle volte dopo dieta, attività fisica e interventi sono a dir poco irriconoscibili. Come Ashley Dunn, che quando è arrivata a Houston pesava quasi 330 kg e aveva iniziato a ingrassare già all’età di 6 anni. (Continua dopo la foto)

Alla base dei suoi problemi col cibo, il doloroso trauma dell’abbandono della madre tossicodipendente. Poi un altro episodio traumatico che l’ha segnata per sempre: l’abuso da parte del marito della propria babysitter. Per anni i disturbi alimentari le hanno impedito di avere una vita normale, poi la decisione per lei stessa e il figlioletto, di rivolgersi al dottor Nowzaradan. Che è stato subito molto chiaro con lei: se avesse continuato così non sarebbe arrivata ai 30 anni (Continua dopo le foto)


Sin dalle primissime settimane, dunque, si è impegnata e a stretto giro ha perso 107 kg. Ma non sono mancate delle complicazioni. Dopo l’intervento per il bypass gastrico gli antidolorifici le hanno provocato un’ulcera allo stomaco che l’ha portata a recarsi d’urgenza in ospedale. In seguito, anche se più lentamente, ha continuato a perdere peso e si è sottoposta anche a un intervento per rimuovere la pelle in eccesso. Oggi è decisamente un’altra Ashley e il suo percorso continua tra alti e bassi, ma non ha intenzione di tornare indietro.

loading...

Check Also

“Cosa c’era nel cuore”. 17enne ricoverato con forti dolori al petto: la scoperta choc dopo gli esami

Senza precedenti, la storia del giovane 17enne lascia senza parole. Si è presentato al pronto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *