Home / NEWS / ‘Ma cosa ci faceva la sopra?’ Viviana Parisi, il retroscena degli investigatori. Ecco come sarebbe morta

‘Ma cosa ci faceva la sopra?’ Viviana Parisi, il retroscena degli investigatori. Ecco come sarebbe morta

Salvo Toscano per www.corriere.it”

Il cadavere trovato nei boschi di Caronia, nel Messinese, è della dj 43enne Viviana Parisi scomparsa lunedì con il figlio Gioele di 4 anni. La certezza è arrivata con il ritrovamento della fede nuziale al dito della donna. In precedenza il marito Daniele Mondello aveva riconosciuto i vestiti che Parisi indossava il giorno della scomparsa.

Una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti è che la donna possa essere caduta dall’alto, forse da un pilone dell’alta tensione. Tra le ipotesi al vaglio al momento non si escluderebbe anche quella terribile che la donna possa aver fatto del male al figlio prima di morire. Le ricerche del bambino sono riprese con un massiccio impegno di uomini, mezzi e cani molecolari che proseguiranno per tutta la notte. L’area divisa per reticoli è di oltre 300 ettari. Le ricerche si svilupperanno a partire dal punto in cui è stato ritrovato il cadavere.

Viviana Parisi e il suo bambino sono spariti lunedì mattina dopo che la donna aveva avuto un lieve incidente d’auto sulla autostrada Messina-Palermo, all’altezza di Caronia, molto lontano da Milazzo, doveva aveva detto al marito che sarebbe andata per comprare le scarpe al figlio. Da giorni vanno avanti le ricerche nella zona della scomparsa e in altre parti della Sicilia da cui sono arrivate segnalazioni (dai Giardini Naxos, per esempio).

La donna trovata senza vita nella boscaglia indossa un paio di pantaloncini jeans, una maglietta e un paio di scarpe bianche. Secondo Messina Today, gli investigatori hanno fatto un sopralluogo nell’abituazione del marito di Parisi, Daniele Mondello.

La polizia ha portato via un computer e alcuni oggetti personali della donna e del bambino scomparsi.

Nella stessa zona, le forze dell’ordine stavano cercando un’altra donna, F.P., la cui scomparsa da Castel di Lucio, comune messinese che dista 21 chilometri da Caronia, è stata denunciata ieri dai familiari. La donna però è stata ritrovata oggi pomeriggio. Si è presentata a casa di un’amica a Sant’Agata di Militello e questa ha avvisato le forze dell’ordine che adesso appureranno le ragioni dell’allontanamento.

loading...

Check Also

Violentissimo nubifragio su Napoli: crolli, feriti e paura tra gli abitanti. La situazione

Il forte maltempo sta sferzando diverse parti d’Italia. A Salerno c’è stata un’incredibile tromba d’aria, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *