Home / NEWS / “Sono gay. Con orgoglio”. Il coming out del cantante, tra applausi e stupidi insulti social

“Sono gay. Con orgoglio”. Il coming out del cantante, tra applausi e stupidi insulti social

È la popstar svedese con più album di successo e il suo nome riecheggia tra i numerosi singoli che ha lanciato negli anni. La giornata di lunedì 3 agosto ha segnato per lui un enorme step nella sua vita: il tanto atteso coming out è arrivato. Il cantante si è esposto tramite un breve e conciso post condiviso sia su Facebook che su Instagram. Il mese in cui condividere questo particolare della sua essenza non è stato scelto a caso. Difatti l’artista 33enne ha condiviso la sua storia proprio durante la fine delle celebrazioni annuali del Gay Pride.

La capitale del suo Paese è Stoccolma, che ha ultimato ogni celebrazione entro i primi di agosto. “Tutti nel mondo dovrebbero essere in grado di essere orgogliosi e accettati per quello che sono”, scrive. “So quanto possa essere difficile. Mi ci è voluto un po’, ma sono orgoglioso di essere gay. Felice Pride!”. Il messaggio è accompagnato da una foto del cantante in “Nobody Knows”, in piedi su una costa frastagliata e soleggiata. Bene, le felicitazioni e il supporto da parte dei suoi colleghi del settore musicale sono rapidamente arrivati. Oscar Zia, Benjamin Ingrosso ed Eric Saade sono stati i primi ad esprimergli supporto. Ma avete capito di chi stiamo parlando?! (Continua dopo la foto)

“Parla il vero te, finalmente!!! Buon Pride” ha scritto la macchina da hit internazionali, Zara Larsson. La grande occasione di Darin è arrivata quando ha gareggiato nella prima stagione del talent Idol, la versione svedese andata in onda nel 2004. Talent in cui è arrivato secondo, ma ciò non ha provveduto a scoraggiarlo. Nel 2010 Darin ha preso parte a Meldifestivalen, lo spettacolo di selezione Eurovision in Svezia. Ha concluso al quarto posto con la ballad intitolata “You’re out of my life”. Dopo diversi singoli in lingua inglese, Darin è tornato nella sua lingua madre con il suo album del 2015 “Fjärilar i magen”. Il successo di questo disco, insieme al follow-up del 2017, “Tvillingen”, ha spianato la strada a molte star svedesi che hanno creduto nella potenza della musica e si sono dunque messe in gioco come lui. In un accattivante post su Instagram caricato lunedì 3 agosto, il 33enne Darin, nato in Svezia da genitori curdi, ha rivelato ai suoi 110.000 follower di essere “orgoglioso di essere gay”. (Continua dopo le foto)

Proseguendo poi con sagge parole di inclusione: “Tutti nel mondo dovrebbero essere in grado di essere orgogliosi e accettati per quello che sono”. Una didascalia tuonante quella del suo post di coming out. L’annuncio di Darin ha suscitato increspature nella nascente comunità LGBT+ del Kurdistan: molti hanno elogiato il suo coraggio, altri un po’ meno contenti che non hanno perso tempo a dedicargli insulti. “Sono musulmano, queste cose moderne non fanno per me. Allah ha creato due generi per dare la vita e non per individui uguali che vogliono unirsi. Resto un tuo fan, ma non supporterò mai questo”. “Tutto questo per dire che sei fr**io?”.  Darin ha concluso il suo discorso: “La chiave per sopravvivere come persona mediorientale è essere il più criptico possibile”. Chissà se riusciremo mai a disinteressarci dei fatti altrui, tipo avere un’opinione sui caratteri sessuali di due persone che dormono insieme.

Check Also

Berlusconi, nuova tegola giudiziaria! Chiesti dai Pm 6 anni di condanna per l’ennesimo processo farsa sul caso Ruby

I pm chiedono di condannare Silvio Berlusconi a 6 anni. Arrivano le richieste della Procura di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.