Home / NEWS / Giorgio Gori, la figuraccia vergognosa anche in vacanza: dove è volato con la mogliettina alla faccia delle dichiarazioni sul turismo di prossimità

Giorgio Gori, la figuraccia vergognosa anche in vacanza: dove è volato con la mogliettina alla faccia delle dichiarazioni sul turismo di prossimità

Evviva la promozione del turismo di prossimità per aiutare l’economia in sofferenza ma il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, vola a Formentera con sua moglie.

Per il rilancio dell’economia italiana, le vacanze in Italia sono state una delle soluzioni suggerite in questi mesi di gravissima crisi. Quello turistico è stato uno dei settori maggiormente colpiti, soprattutto nel suo indotto. Nel complesso quadro delle attività economiche del nostro Paese, quelle turistiche rappresentano una percentuale importante. Hotel, b&b, agriturismi, affittacamere, ristoranti, locali e stabilimenti balneari rappresentano la spina dorsale di un settore che a causa della crisi epidemiologica è stato messo in ginocchio.

Incentivare gli italiani a scoprire il territorio nostrano è stato uno degli slogan martellanti degli ultimi mesi, sia per aiutare l’economia che per evitare spostamenti eccessivi nel bel mezzo di una pandemia. La maggior parte degli italiani ha accettato il consiglio, moltissimi volti noti della politica e dello spettacolo hanno rinunciato alle loro vacanze all’estero e condividono sui social le bellezze italiane. Tra chi, invece, non ha raccolto l’invito c’è Giorgio Gori, il sindaco di Bergamo, che con Cristina Parodi è volato a Formentera.Hanno ucciso le nostre vacanze (E non è solo colpa del Covid)L’isola delle Baleari è da sempre il buen ritiro del sindaco di Bergamo e di sua moglie, che qui hanno una casa. Legittimo per Gori e sua moglie volare in Spagna per le vacanze, i confini sono aperti e non ci sono limitazioni a imporre la permanenza nel Paese in questa estate 2020. Tuttavia sono diversi quelli che si sarebbero aspettati un comportamento diverso per dare il “buon esempio” agli italiani. Da Giorgio Gori, sindaco PD di una delle città simbolo dell’emergenza sanitaria, che è stato in prima linea per contenere le conseguenze dello tsunami provocato dal Covid, ci si sarebbe aspettati un’estate italiana di promozione del territorio. Il Partito Democratico, nella persona del consigliere regionale Angelo Orsenigo, alla vigilia di giugno si era fatto promotore di una proposta in Regione Lombardia. Era fine maggio e il consigliere parlava così: “Avevo già proposto che la Lombardia mettesse a disposizione dei voucher per stimolare il turismo di prossimità sul nostro territorio. […] Regione Lombardia non rimanga a guardare e faccia lo stesso: scenda in campo per tutelare le proprie imprese turistiche e le strutture ricettive”.

loading...

Check Also

Hanno fatto su persino De Mita! Un nuovo smacco tutto da digerire per chi ha votato Cinquestelle: prima in regione, poi al governo nazionale

Matteo Renzi e Ciriaco De Mita si lasciano alle spalle il duello tv sul referendum costituzionale e si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *