Home / Uncategorized / ‘Smettila di dire ca**ate! La gente qua fuori muore di fame’ Fusani, ennesima figuraccia in diretta Tv: così l’ospite le tappa la bocca come merita

‘Smettila di dire ca**ate! La gente qua fuori muore di fame’ Fusani, ennesima figuraccia in diretta Tv: così l’ospite le tappa la bocca come merita

Guido Crosetto spazientito. Anzi, furibondo. Nella puntata di giovedì 23 luglio di Coffee Break su La7, il conduttore Andrea Pancani Claudia Fusani parlano di Mes. Quest’ultima non facendo altro che difenderlo. Risultato? Il fondatore di Fratelli d’Italia perde la pazienza: “Per voi anche sono sei mesi sono pochissimi ma per quelli che muoiono di fame sono esiziali”. E ancora la Fusani lo interrompe per ribadire la necessità di accettare i 37 miliardi in prestito dall’Ue. Immediata la replica dell’ex parlamentare ora imprenditore: “Riuscite a far perdere la pazienza anche a me, perché siete più ideologici di quelli dall’altra parte”. 
Gli animi si scaldano e mentre la Fusani guarda ammutolita, Crosetto prosegue: “Ma lo volete capire che non è una guerra tra destra e sinistra, ma di gente che muore di fame. A me non frega niente dei voti sovranisti, a me interessa delle persone che mi chiamano tutti i giorni e mi dicono che non riescono a sopravvivere, che non possono mantenere i figli”. Ma l’ira dell’imprenditore non finisce qui: “Io sono fuori dal parlamento, sono fuori dai partiti. Mi interessa solo far ripartire questo Paese”. Un pensiero che non ha bisogno di altre spiegazioni, ma che Crosetto ha comunque voluto giustificare. Poco dopo il collegamento ha infatti chiesto perdono: “Mi scuso, Andrea Pancani, non è mia abitudine alzare la voce, ma questa mattina non sono riuscito a trattenermi”.

loading...

Check Also

Rivolta a Mondragone, Saviano ha superato ogni limite! Pretende che ci scusiamo: indovinate con chi

Roberto Saviano torna puntuale come sempre, pronto ad attaccare Matteo Salvini. Questa volta nel mirino dello scrittore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *