Home / NEWS / Coppia buonista ospita migrante: dopo pochi giorni sono costretti a chiamare i carabinieri: così li ha ripagati per la loro generosità

Coppia buonista ospita migrante: dopo pochi giorni sono costretti a chiamare i carabinieri: così li ha ripagati per la loro generosità

Courgné: accolto in casa da una coppia, li terrorizza minacciandoli e pretendendo un “pizzo”

tratto da Torino oggi

L’uomo, un giovane di 28 anni è stato arrestato dai carabinieri che gli hanno teso una trappola per incastrarlo. Ora si trova al carcere di Ivrea.

I carabinieri di Cuorgnè hanno arrestato per estorsione un cittadino del Burkina Faso di 28 anni, regolare sul territorio nazionale, residente a Favria. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine.

La vicenda è partita dalla conoscenza occasionale, avvenuta poche settimane fa, tra il giovane extracomunitario e la vittima che per aiutarlo gli ha concesso in uso gratuito una sua abitazione di proprietà a San Colombano Belmonte.

Quando però il padrone di casa, visto l’atteggiamento violento del 28enne anche nei confronti dei vicini, gli ha chiesto di lasciare l’appartamento, il giovane ha iniziato a terrorizzare l’uomo e la sua compagna, chiedendo il “pizzo” per lasciare la casa.

Secondo le indagini dei carabinieri, in ben tre occasioni sarebbe riuscito a estorcere alla coppia oltre 400 euro, un telefono cellulare e la promessa, strappata con violenza e minacce, di cedergli un’auto a titolo gratuito.

Il piano criminale dell’uomo è stato fermato solo grazie alla denuncia della coppia ai carabinieri: il 28enne è infatti stato sorpreso e fermato a Cuorgné mentre stava intascando un’ulteriore rata del pizzo. I carabinieri lo hanno così arrestato e trasportato al carcere di Ivrea.

loading...

Check Also

Rai nella bufera: Corona cacciato senza motivo, nessuno muove un dito dopo le infamanti parole di Cicciobombo Friedman

Brunella Bolloli per “Libero quotidiano” Il direttore di Raiuno, Stefano Coletta, martedì sarà “a rapporto” in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *