Home / NEWS / “Lo tsunami che lo costringerà ad andarsene. E finalmente andremo al voto”. La drammatica profezia sulla fine di Conte (e dell’Italia)

“Lo tsunami che lo costringerà ad andarsene. E finalmente andremo al voto”. La drammatica profezia sulla fine di Conte (e dell’Italia)

Lo dice da qualche tempo, ne è certo Luigi Bisignani: no, Giuseppe Conte non resisterà. Presto, abbandonerà Palazzo Chigi. E l’uomo che sussurra ai potenti torna a confermare la sua previsione in un intervento su Il Tempo in cui spiega come calerà il sipario su “Giuseppi”. Bisignani parla di “caos totale”, mette in evidenza gli errori della De Micheli e della Lamorgese. E questa situazione di caos totale, aggiunge, “è ben attenzionata dalle agenzie di rating internazionali che, dai documenti preparatori ai giudizi che emetteranno entro fine anno (23 ottobre Standard & Poor’s, 4 dicembre Fitch, dopo lo scampato pericolo di venerdì, 6 novembre Moody’s) pare che declasseranno il rating dell’Italia creando inevitabili ripercussioni sui mercati, per cui i nostri titoli varranno poco più delle Canistracci Oil di Renato Pozzetto”. Insomma, per Bisignani sarà “lo tsunami sui mercati” a costringere Conte a farsi da parte. E a quel punto, aggiunge, anche Sergio Mattarella avrebbe compreso che l’unica strada sarebbero le elezioni anticipate.

loading...

Check Also

Sarà la madre di tutti gli inciuci: Conte e Berlusconi si vedranno tra poche ore lontano da occhi e orecchie indiscrete, alla faccia della feccia a Cinquestelle

Silvio Berlusconi e Giuseppe Conte sembrano avere la stessa ambizione politica: far parte di un nuovo centro democratico …

Un commento

  1. Aligi Bonnannini

    Cassandra Bisignani non si avverera quello che dice, E’ un pò che Berlusconi e soci ponzano per le elezioni.E’ un pò che fortunatamente sono fuori dal gverno perhè ovviamente nessuno ricorda pi’u’ la catatrofe che fecero quando c’erano e costrinsero il presidente della repubblica a toglerli di mezzo perchè nessuno nel modo voleva piu’ parlare con loro Germania in testa. Conte sta goverando bene nonostante i problemi che deve affrontare e toglirlo adesso sarebbe tragico visto che è lui ad vere le mani in pasta nello scacchiere internazionale ed è gradito anche all’Europa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *