Home / NEWS / Cirinnà un altro parente strettissimo: ecco chi è finito in manette insieme a suo fratello

Cirinnà un altro parente strettissimo: ecco chi è finito in manette insieme a suo fratello

Il volto “imprenditoriale” della camorra, divenuto tentacolare nella Capitale, era mimetizzato in attività commerciali legali. Fiumi di denaro sporco proveniente da violente estorsioni, dal racket, dall’usura e dallo spaccio di droga confluivano (per poi svanire) su conti bancari cifrati aperti in Svizzera, in forti investimenti economici nelle periferie e nei locali della movida di Ponte Milvio. Ieri mattina all’alba, gli “affari di famiglia” del clan Senese sono stati interrotti dal procuratore aggiunto Ilaria Calò, che ha dato il via ad un imponente blitz anticrimine della squadra mobile della questura e del nucleo speciale di polizia valutaria: 28 gli arrestati. Tra le persone finite in manette, con l’accusa di usura, anche Claudio e Riccardo Cirinnà, rispettivamente fratello e nipote di Monica, senatrice del Partito democratico ed ex assessore del Campiglio. Un sistema criminale messo in piedi da Michele Senese, attualmente detenuto, e mantenuto dal figlio Angelo, dal nipote Vincenzo e dalla moglie Raffaella Gaglione. “Michele o’ pazz”, è recluso nel carcere di Catanzaro, dove sta scontando una condanna quale mandante dell’omicidio del “boss della Maranella” Giuseppe Carlino avvenuto a Torvaianica. Tra i locali di lusso, preferiti dal rampollo del clan Senese, una “champagneria” a Ponte Milvio dove erano gli stessi titolari a chiedere e gradire la presenza del figlio del boss ai loro tavoli di cristallo. Tra le attività commerciali sequestrate, dalla Direzione distrettuale per un valore di 15 milioni di euro, anche la catena di ristoranti “Baffo” del tuscolano ed alcuni appartamenti a Cologno Monzese, nel milanese. Tra gli indagati finiti nella rete della procurano figurano, Domenico Mastrosanti, Tonino Leone, Antonio Sorrentino, Giancarlo Vestiti, Alessandro Presutti, Giovanni Giugliano, Massimiliano Barretta, Mauro e Daniele Caroccia, Dino Celano, Emanuele Gregorini, autista e factum del figlio del boss.
«Spero che la posizione di mio fratello venga chiarita al più presto», è stata la dichiarazione della senatrice Dem, Monica Cirinnà. 

loading...

Check Also

“Ma lei è di destra o di sinistra?” La faccia della conduttrice rossa dopo la risposta di Bassetti è tutta da godere

Matteo Bassetti si è messo a nudo a Tagadà, dove ha avuto un faccia a faccia con Tiziana …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *