Home / NEWS / “Avevi tanti sogni”. Gabriele, come è morto a 28 anni il giorno della sua laurea

“Avevi tanti sogni”. Gabriele, come è morto a 28 anni il giorno della sua laurea

Ha perso il controllo del suo scooter ed è finito contro un cantiere edile. Ma l’impatto è stato talmente violento che per lui non c’è stato scampo. E’ morto ieri, lunedì 29 giugno, a 28 anni Gabriele Masi, originario di Sesto Fiorentino, nel giorno che avrebbe dovuto ricordare per tutta la vita: quello della sua laurea. Aveva discusso la tesi  ore prima , poi si è verificato l’incidente in lungarno Soderini a Firenze.

Erano le 03:30 di notte e il giovane, secondo una prima ricostruzione, arrivato all’altezza di piazza di Cestello, per cause da accertare, ha perso il controllo, è scivolato e andato a sbattere contro un cantiere edile. Inutile l’intervento dei sanitari del 118 per tentare di rianimarlo. La salma è stata trasporta all’istituto di medicina legale su disposizione del pm di turno. 

Sono stati effettuati i rilievi da parte della polizia municipale per stabilire la dinamica dell’incidente e il cantiere è stato sottoposto a sequestro.

Le immagini registrate da una telecamera di sicurezza mostrano come non vi siano altri mezzi coinvolti, ma quello che bisognerà appurare è se la segnaletica dei lavori è stata messa correttamente e se lo stesso cantiere – regolarmente autorizzato – non fosse troppo sporgente sulla strada. Lutto e incredulità, intanto, nel comune di residenza di Gabriele.

loading...

Check Also

Coronavirus, anche l’Italia ha il suo mattatoio. Maxi-focolaio in un celebre stabilimento del nord: ecco le cifre

Coronavirus, focolaio nei mattatoi nel Mantovano: 68 i positivi, il caso che ricalca quello tedesco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *