Home / CURIOSITA / Gruppo FCA, la classifica della vergogna: le sue auto sono le peggiori in assoluto

Gruppo FCA, la classifica della vergogna: le sue auto sono le peggiori in assoluto

Alessio Pediglieri per www.fanpage.it

Il mercato delle auto post Covid-19 è tra i più colpiti dalla pandemia con il calo sia nelle immatricolazioni sia nella compravendita dei veicoli, con riduzioni importanti in questo terzo bimestre 2020 che confermano la crisi di un settore messo in ginocchio dalla pandemia.

E se da un punto di vista meramente economico tutto il settore, a livello mondiale, fatica a riprendersi, c’è anche chi – nelle difficoltà – sta peggio di altri e, purtroppo, ciò riguarda le nostre automobili e i marchi italiani. Finiti in fondo alla classifica stilata da ‘Altroconsumo’ relativa all’affidabilità individuata da un campione di oltre 40 mila automobilisti europei

Alfa Romeo, Lancia, Fiat ko. La crème dell’automobile italiano è mestamente agli ultimi posti di una classifica in cui al top appaiono i marchi della multinazionale Toyota e di altre case straniere.

Per quanto riguarda il marchio giapponese oltre alla stessa Toyota in vetta ci sono anche Lexus, Daihatsu e Subaru, ai primi posti insieme al Gruppo Honda e al Gruppo Volkswagen. Oltre all’affidabilità, si è anche analizzato il grado di soddisfazione espresso dagli intervistati e anche in questo caso, sono stati dolori per le case italiane visto che l’ultimo posto è toccato proprio a Fiat

Il principale parametro che ha guidato gli automobilisti nelle loro scelte, è stato proprio quello dell’affidabilità, insieme ai bisogni del nucleo familiare e naturalmente al costo della vettura.

Dunque, vedere i marchi italiani ‘crollare’ sotto questo aspetto ha destato stupore e allarme, con la conseguente preferenza per un mercato estero che potrebbe nel prossimo futuro mettere in ulteriore disagio economico le case italiane. 

Per quanto concerne le altre voci dell’analisi effettuata, anche i  consumi  e il design incidono sulle preferenze con molti automobilisti che riscontrano una discrepanza tra i dati di consumo di carburante dichiarati dai produttori e quelli riscontrati nella realtà quotidiana.

loading...

Check Also

“Conte ha provato a comprarci” Svelato un retroscena vergognoso: una mossa disperata con i soldi degli italiani

“Il documento sugli Stati generali? Sì, mi è arrivato finalmente, ma lo chiamerei piuttosto una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *