Home / NEWS / ‘Ma quali scuse, restituisci i soldi che ti han dato’ Finalmente qualcuno che sbriciola come merita il cocco della De Filippi dopo la pagliacciata in diretta TV

‘Ma quali scuse, restituisci i soldi che ti han dato’ Finalmente qualcuno che sbriciola come merita il cocco della De Filippi dopo la pagliacciata in diretta TV

Mario Adinolfi su Facebook

Caro Sergio Sylvestre, il tuo urlo ‘No Justice no peace’ dopo aver oltraggiato con mancanza di professionalità l’Inno di Mameli è insieme grave e ridicolo. È l’urlo delle sommosse violente a sfondo razziale negli Usa.

Inesistenti in Italia dove la polizia non uccide i neri. E dove anzi qualche governante del mondo del pallone ritiene giusto pagarti per farti cantare un inno che non conosci, per farsi bello in tv nella scia di una moda idiota che nulla a che fare con i problemi reali del nostro Paese.

Caro Sergio, sei nato a Los Angeles negli anni ’90, gli anni dei Los Angeles Riots, scontri razziali che provocarono 63 morti, migliaia di feriti, un miliardo di dollari di danni per i saccheggi.

Speriamo che riflettendo tu capisca quanto dunque sia stato clamorosamente inappropriato usare l’urlo simbolo dei Los Angeles Riots in un paese pacifico che la violenza politica l’ha conosciuta davvero per altre ragioni e non ha alcuna voglia di vederla aizzata, meno che mai nella forma abborracciata e farsesca con cui l’hai fatto tu alla finale di Coppa Italia.

Hai cantato male, sei stato imbarazzante, proprio perché avevi in mente la pantomima insensata che volevi mettere in scena alla fine dell’Inno di Mameli, finendo per dimenticarlo.

Sono subito partiti i giustificazionisti: “Tradito dall’emozione”, ha scritto Ezio mauro. No, tradito tuo tradimento del patto commerciale, in cui si offrivano più di 30 denari per la tua poca arte, per un momento di gioia e unità nazionale di tutti gli italiani in cui evidentemente non credi, che non rispetti. Non è neanche del tutto colpa tua: come ho scritto a caldo, sono settimane che i Master of Cerimonies del “pensiero obbligatorio” vi fanno inginocchiare davanti all’ennesima moda fatta di un oceano di fregnacce. Ma oggi, a mente fredda, cerca di capire. Chiedi scusa e restituisci i soldi che ti hanno dato. Non te li sei per niente meritati.

loading...

Check Also

“La montagna è venuta giù”. Una frana in un impianto: 113 morti, oltre 200 feriti

Myanmar, frana in una miniera di giada: 113 morti Una ondata di fango ha invaso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *