Home / NEWS / Salvini contestato in strada: urla e fischi da migranti e centri sociali, ma lui reagisce duramente

Salvini contestato in strada: urla e fischi da migranti e centri sociali, ma lui reagisce duramente

atteo Salvini non le manda di certo a dire. Impegnato in Sicilia per il suo tour, il leader della Lega zittisce i contestatori a Barcellona Pozzo di Gotto che lo attaccano per la politica sui migranti. “La Sicilia ha bisogno di turisti che pagano, non di turisti che vengono pagati per stare qua sul balcone a non fare un accidente”. E ancora verso i contestatori definiti “quelli di sinistra che ululano”: “Manteneteli voi. Prendete a carico vostro, tre a testa, quei signori che sono su quel balcone”.

L’ex ministro dell’Interno vuole dedicarsi alla questione lavoro, prerogativa da tenere in considerazione visto il difficilissimo momento: “Incontriamo pescatori, artigiani commercianti, disoccupati e operai. Mentre altri organizzano passerelle coi vip, io ho scelto di dedicare la giornata di oggi al lavoro in Sicilia e la giornata di domani al lavoro in Calabria”. Per Salvini, a differenza di Conte, “niente inutili passerelle nelle ville patrizie romane”. Il centrodestra infatti ha deciso di disertare gli Stati generali.

loading...

Check Also

Ddl Zan segato per sempre? Fedez non solo fa i capricci: chi arriva ad attaccare

L’affossamento del ddl Zan ha irritato uno dei suoi paladini: Fedez. Il rapper, da sempre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *