Home / STORIE DI SPORT / Emorragia cerebrale, l’ex giocatore della Juventus è grave: i messaggi di Totti, Marchisio e Giovinco: “Non arrenderti!”

Emorragia cerebrale, l’ex giocatore della Juventus è grave: i messaggi di Totti, Marchisio e Giovinco: “Non arrenderti!”

Una notizia che ha colpito il mondo del calcio. Giuseppe Rizza, 33 anni, ex Juventus è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cannizzaro di Catania, dopo essere stato colto all’improvviso da un’emorragia cerebrale. Con la maglia bianconera Giuseppe Rizza ha vissuto anni intensi vincendo con la Primavera la Supercoppa Italiana nel 2006 al fianco di Claudio Marchisio, De Ceglie, Criscito e Sebastian Giovinco.

Quando la Juventus lo ha lasciato andare, Rizza ha proseguito la sua carriera vestendo le maglie soprattutto della Juve Stabia, del Livorno e dell’Arezzo, ma anche di Pergocrema e Nocerina. Attualmente era tesserato con la Rinascita Netina. A quando si apprende lo scorso 5 giugno Rizza ha avuto un malore improvviso che gli ha causato un’emorragia cerebrale. Rizza è stato subito ricoverato nel reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Cannizzaro di Catania, dove è in coma farmacologico.

l primo a scrivere è stato l’amico di sempre Sebastian Giovinco: “Ciao Peppe, sono Seba. Ma che fai? Dai, sveglia, che appena riusciamo ci vediamo. Ti mando un forte abbraccio”. Subito dopo è arrivato il post del capitano del Genoa Criscito: “In campo aveva tanta grinta e sono sicuro che lotterà contro tutto e tutti per ritornare con noi. Che brutta notizia, incrociamo le dita e aspettiamo Peppe”. Continua dopo la foto

Ha scritto un messaggio anche il grande Francesco Totti: “Ti faccio un grande in bocca al lupo e mi raccomando tieni duro e non mollare. Daje Giuseppino”. Sono arrivati anche i post di Alessandro Bettega, Diego Armando Maradona junior e Fabio Pisacane del Cagliari “Quante partite insieme, io a destra e tu a sinistra”. Continua dopo la foto


L’emorragia cerebrale è una condizione neurologica acuta caratterizzata da un’improvvisa fuoriuscita di sangue all’interno del cranio, con conseguente versamento nello spazio subdurale (ematoma subdurale), nel parenchima cerebrale (ematoma intraparenchimale), nelle cavità ventricolari (emorragia intraventricolare) oppure negli spazi subaracnoidei (emorragia subaracnoidea). L’emorragia può essere causata da un trauma cranico (vedasi i casi che insorgono a seguito di un incidente stradale o di una caduta) oppure può essere spontanea, legata cioè a diverse cause mediche.

loading...

Check Also

Marquez, la commissione medica ha dato l’ok! Sabato sarà regolarmente in pista a Jerez per le qualifiche della MotoGp

Adesso è ufficiale: Marc Marquez è stato dichiarato idoneo dai medici della MotoGP per scendere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *