Home / NEWS / ‘I veri dati sulle terapie intensive’ Il primario da ragione a Zangrillo: i numeri di cui non ci vogliono parlare: perchè?

‘I veri dati sulle terapie intensive’ Il primario da ragione a Zangrillo: i numeri di cui non ci vogliono parlare: perchè?

La tesi di Alberto Zangrillo sul coronavirus “clinicamente sparito” non è campata in aria. A fargli eco anche un altro professore: Sergio Harari,Pneumologo all’Ospedale San Giuseppe MultiMedica di Milano e professore di Clinica Medica all’Università di Milano. Harari, in una lunga intervista al Corriere della Sera, non può fare a meno di dar ragione a Zangrillo: “La popolazione dei malati è cambiata: sembra una malattia molto diversa da quella che abbiamo conosciuto all’inizio della pandemia. Anche l’evoluzione del paziente in ospedale è meno drammatica, sebbene non esista ancora una terapia specifica contro il Covid-19″. Nelle ultime settimane, stando a quanto riportato dall’esperto, “nel momento del picco epidemiologico, la percentuale di pazienti in rianimazione era superiore al 10 per cento, adesso invece è scesa sotto il 5 e la maggior parte sono persone degenti da un po’ di tempo”.
Merito non solo del distanziamento sociale, perché il vero interrogativo è se il virus sia realmente mutato. “Non sappiamo – prosegue – se c’è una mutazione che non abbiamo ancora identificato, se sia legato auna minor carica virale o alla stagionalità che sfavorisce i virus a trasmissione respiratoria, o ad altri fattori”. Una cosa però per Harari è certa: mai abbassare la guardia. In conclusione “non sapendo cosa sta accadendo e non governando perfettamente l’andamento epidemiologico, potrebbe tornare a maggiore aggressività”. 

loading...

Check Also

Morte Viviana Parisi, terminata l’autopsia: il risultato purtroppo non lascia indicazioni utili agli investigatori

(ANSA) L’autopsia, cominciata dopo le 18 nell’obitorio dell’ospedale Papardo di Messina, ha visto la partecipazione anche …

Un commento

  1. I MEDIA di regime NON ci parlamo MAI dei “numeri” perchè è difficile manipolarli senza farsi scoprire, i numeri sono numeri, le parole, l’isteria, sono aria…
    Comunque NON ci vogliono parlare della verità, (anche) sul COVID, perchè l’ATTUALE GOVERNO (ex?)COMUNISTA, AMA LA DITTATURA l’autoritarismo demente, adora VESSARE noi cittadini ed il COVID è un’ottima scusa.
    I compagni “pensano” (si fa per dire) che con l’aiuto dei TG ci possono INGANNARE PER SEMPRE, vorrebbero mantenere questo regime demenziale e sadico, delle “regole” per il covid PER SEMPRE e per sempre vorrebbero rimanere al potere.
    “Si può ingannare qualcuno per molto tempo, ma non si possono ingannare tutti per sempre” A.Lincoln

Rispondi a Re Patàn Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *