Home / NEWS / ‘Possono essere vettori del contagio’ Mascherine, l’allarme dell’Istituto superiore di sanità: non avete idea di quanti giorni vi può rimanere il virus

‘Possono essere vettori del contagio’ Mascherine, l’allarme dell’Istituto superiore di sanità: non avete idea di quanti giorni vi può rimanere il virus

Dubbi sulle mascherine, sollevati direttamente dall’Istituto superiore di sanità nel corso della conferenza stampa tenuta nella tarda mattinata di oggi, venerdì 22 maggio. Il rapporto presentato mette infatti in luce che il coronavirus può rimanere all’interno del tessuto delle mascherine fino a quattro giorniPaolo D’ancona, medico epidemiologo dell’Iss, ha spiegato che “i dati riportati sono il frutto di evidenze di letteratura scientifica, ma vanno declinate in base alle situazioni ambientali, ad esempio i coronavirus resistono meglio a temperature basse e in ambienti umidi. Il fatto che sopravvivono, inoltre, non significa di per sé che trasmettano la malattia: se ci sono poche particelle virali, infatti, la carica infettante è minore. Purtroppo però non si conosce quale sia la dose minima per infettare, anche perché dipende anche dalle difese immunitarie dei singoli individui. Pertanto, bisogna stare sempre molto attenti”.

Insomma, le mascherine potrebbero essere paradossalmente uno dei vettori del contagio. D’Ancona infatti aggiunge che “le mascherine lavabili vanno usate una volta sola e poi messe subito in lavatrice, senza poggiarle sui mobili. Quelle monouso vanno gettate nella raccolta indifferenziata subito dopo l’utilizzo. In entrambi i casi vanno toccate solo sugli elastici, lavandosi prima e dopo le mani. Attenzione infine a non gettarle a terra, il rischio infettivo è minimo ma l’impatto sull’ambiente è alto”.

Buone notizie, ivnece, arrivano dal presidente, Silvio Brusaferro, che fa sapere che “non ci sono novità sulla curva epidemica, non si registrano variazioni significative. La curva è in calo“. Ed è in calo anche in Lombardia: “C’è una grande oscillazione dell’indice Rt di contagio sul territorio. Ma Rt non è una pagella ma uno strumento dinamico che ci aiuta a capire cosa succede e va letto con altri dati”. E ancora: “La Lombardia ha un netto trend in calo, quotidianamente c’è un decremento molto significativo di casi”, ha concluso Brusaferro.

loading...

Check Also

Spinto da un movente senza senso: non c’entrano amore e gelosia, il 21enne li ha squartati per nulla

Ha confessato Giovanni Antonio De Marco, lo studente universitario arrestato per l’omicidio dell’arbitro Daniele De Santis e della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *