Home / NEWS / Gli ha dimostrato quanto è incapace a fare il ministro: Bongiorno, così umilia in aula Bonafede

Gli ha dimostrato quanto è incapace a fare il ministro: Bongiorno, così umilia in aula Bonafede

“Oggi si chiude il cerchio: tra le ragioni per cui la Lega ha posto fine al governo passato ci sono le sue omissioni. E vediamo che ancora prosegue su quella linea”. Così Giulia Bongiorno nel suo intervento al Senato, rivolto ovviamente al ministro Alfonso Bonafede, che però è stato ben felice di incassare i colpi della Lega dopo la notizia di Matteo Renzi che non voterà nessuna delle due mozioni di sfiducia. Il Carroccio invece sarà a favore di entrambe, anche se ormai i giochi sono fatti. “Lei non è un passante, se quelle norme non vanno è lei che le deve cambiare”, ha dichiarato la Bongiorno in risposta a Bonafede, che in Aula ha sostenuto di aver applicato leggi approvate in passato riguardo alle scarcerazioni. “Il sovraffollamento delle carceri non è un problema ascrivibile al ministro – ha precisato la senatrice leghista – ma lei ha commesso l’ennesima omissione: non ha fatto nulla per porvi rimedio”. La Bongiorno ha poi criticato la tardiva chiusura dei tribunali (“un fatto gravissimo”) e la sospensione dei termini del codice rosso (“ha costretto tantissime donne a rimanere ostaggio di violenze in casa”, infine ha chiuso con la norma “acchiappa boss”, che forse è meglio chiamare “acchiappa applausi” perché “non aggiunge nulla, solo qualche parere”. 

loading...

Check Also

Morta a 17 anni in incidente: ma è stata uccisa dal fidanzato che ha simulato tutto

Era il 27 aprile del 2017 quando Gustavo Villarreal era alla guida della sua Fiat …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *