Home / NEWS / Multa salata per Alda D’Eusanio, che è un fiume in piena: cosa è successo

Multa salata per Alda D’Eusanio, che è un fiume in piena: cosa è successo

Incredibile imprevisto per la conduttrice ed opinionista televisiva Alda D’Eusanio. Attraverso una diretta pubblicata su Instagram e Facebook, ha rivelato di essere stata multata dalla Guardia di Finanza per aver abbassato la mascherina in un bar sotto casa sua, perché si era rotta. La sanzione comminata ai suoi danni è stata pari a 400 euro. In questo video postato sui social network, ha manifestato tutta la sua contrarietà ed ha dunque protestato contro questa decisione.

Alda ha esordito, affermando: “Un’ora e mezza e sto ancora aspettando che mi notifichino questa sanzione, mi hanno detenuta in piazza mentre i mafiosi sono stati rimandati a casa per il coronavirus, i cittadini onesti così si sentono vessati”. Poi ha aggiunto: “Un cittadino non è nemmeno più libero di uscire di casa e prendere un caffè, che si ritrova la Guardia di Finanza che lo multa o lo sanziona per il semplice fatto che non si è portato dietro la scorta di mascherine”. 

Visualizza questo post su Instagram

Link Youtube https://youtu.be/gpugj4Ojoz4

Un post condiviso da Aldadeusanioofficial (@aldadeusanioofficial) in data:

La D’Eusanio ha proseguito così il suo intervento: “Inseguono i cittadini che non sono più liberi neanche di entrare in un bar. Erano in tre, nemmeno uno, e noi paghiamo. Non arriva la cassa integrazione, non arrivano i 600 euro, non arrivano gli aiuti, ma arrivano tre agenti a multare perché ti si è rotta la mascherina”. Successivamente, la presentatrice tv ha voluto fare un appello direttamente al comandante delle Fiamme Gialle: “Lo faccio per difendere tutti i cittadini che non possono difendersi”.

“Le regole non vanno applicate in modo stolto e contro i cittadini, non siamo cittadini che offendono o trasgrediscono. E se si rompe una mascherina non è un delitto, mi rivolgo al comandante generale della Guardia di Finanza”. Alda non si è fermata qui, infatti poi ha anche letto le motivazioni della multa: “Al momento dell’accesso presso il panificio il trasgressore che sarei io indossava in maniera errata il dispositivo di sicurezza personale, ovvero al lato dell’orecchio sinistro”.

Alda D’Eusanio ha concluso, dicendo: “Dicono al momento in cui sono entrati, non quando sono entrata io, perché io sono entrata con la mascherina, che poi si è rotta. Quindi questo è ciò che sostengono loro. La multa è di 400 euro, ora immaginate se invece di me ci fosse qualcuno che non se la può permettere. Hanno detto che ho violato l’articolo 3 comma 2 del Dpcm che prevede l’uso della mascherina nei luoghi chiusi”.

loading...

Check Also

Palamara fa crollare Zingaretti! Il sondaggio sul PD dopo lo scandalo dei giudici rossi è tutto da godere

Sondaggio Pagnoncelli, fiducia nei leader: crollo di Zingaretti, esulta Salvini. Il caso Palamara distrugge il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *