Home / NEWS / Coronavirus, ecco la ricercatrice di Wuhan nel mirino degli USA: non solo sa con certezza come è iniziato tutto, deve anche spiegare i suoi legami con la Francia

Coronavirus, ecco la ricercatrice di Wuhan nel mirino degli USA: non solo sa con certezza come è iniziato tutto, deve anche spiegare i suoi legami con la Francia

Il coronavirus nato in un laboratorio di Wuhan e uscito per errore? Secondo le autorità e i servizi segreti americani, l’origine della pandemia è questa e porterebbe direttamente a Shi Zhengli, virologa incaricata di condurre le sperimentazioni sui pipistrelli proprio nel laboratorio di Wuhan e per questo diventata famosa nel mondo con il nome in codice Bat Woman. Secondo la Stampa, negli Usa si sospetta su molti suoi rapporti internazionali, a cominciare da quello con il laboratorio dell’Università del Texas che avrebbe ricevuto “donazioni, finanziamenti e regali proprio dall’Istituto di virologia a cui fa capo Bat Woman senza denunciarli come prevede la legge”.
Ma il cuore dell’inchiesta è soprattutto quello che conduce dalla professoressa Shi Zhengli alla Francia, via partito comunista cinese. L’ateneo della ricercatrice vanterebbe rapporti consolidati con colossi come Huawei e China National Petroleum, mentre la stessa Bat Woman, che ha preso  il dottorato alla Montpellier 2 University nel 2000, sarebbe l’anello di congiungizione tra Wuhan e le autorità francesi, visto che il suo laboratorio, sottolinea il quotidiano torinese, “è figlio di una collaborazione tra Parigi e Pechino durata sino a poco prima della comparsa del virus”. Poi un dettaglio laterale, ma non troppo: “Sarà forse un caso (a Washington non ne sono tutti convinti) ma proprio dall’ambasciata cinese a Parigi è giunto il tweet di un cartone animato in stile Lego sulla vicenda Covid-19 nel quale gli Usa vengono dipinti come ignoranti e arroganti“. Un altro tassello nel mosaico di complotti, insabbiature e doppie verità.

loading...

Check Also

Green Pass, siamo alla fase due. Invece di abolirlo si studia come inserire personalizzarlo sempre più. Alla faccia di chi non credeva nel ceto utilizzo del lasciapassare

Mentre arriva il super passaporto verde, si moltiplicano controlli e sanzioni. Azienda londinese deposita un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *