Home / NEWS / LE DUE CESSE TEDESCHE NON HANNO MOLLATO DI UN CENTIMETRO: è ufficiale, ci vogliono come schiavi, non come fratelli

LE DUE CESSE TEDESCHE NON HANNO MOLLATO DI UN CENTIMETRO: è ufficiale, ci vogliono come schiavi, non come fratelli

“Pronti a tutto”, “scuse all’Italia”, “ne usciremo insieme”: tutte balle. Ancora una volta. All’Eurogruppo  in teleconferenza per ora è nulla di fatto sulle misure da impiegare per affrontare la drammatica crisi economica che seguirà il coronavirus. Seduta sospesa a causa dell’impossibilità di arrivare a un accordo. La decisione è stata del presidente dell’Eurogruppo, Mario Centeno, che ha fatto sapere come la riunione riprenderà domani: “Dopo 16 ore di discussione – ha scritto su Twitter – ci siamo avvicinati a un’intesa, ma ancora non ci siamo. Ho sospeso l’Eurogruppo che riprenderà domani. Il mio obiettivo rimane quello di creare una forte rete di protezione contro le conseguenze del Covid-19”.

Intorno all’alba, Roberto Gualteri sempre su Twitter aveva fatto sapere: Nonostante i progressi nessun accordo ancora all’Eurogruppo. Continuiamo a impegnarci per una risposta europea all’altezza della sfida del Covid19″. Così il ministro dell’Economia. Il punto è che continuano a piovere “nein” sugli eurobond. Nel dettaglio, lo scoglio per ora insuperato è sempre la creazione di un fondo speciale che emetta una obbligazione comune con la garanzia degli Stati per raccogliere capitali (pari al 3% del pil) con quali finanziare la ripresa economica. Una fonte europea citata da Repubblica ha sottolineato che sono stati preparati, corretti e riscritti innumerevoli documenti dagli sherpa, poi sottoposti ai ministri dell’Eurogruppo senza riuscire a trovare un equilibrio accettabile per tutti.

A chiudere alla soluzione, in primis, Germania, Olanda, Austria e Olanda: non vogliono mutualizzare il debito futuro ai soli fini dell’uscita dalla grave recessione in cui cadranno tutti gli Stati. Dunque questi insistono sul Mes, fonte di spaccature nel governo. Al centro le condizioni che potrebbero essere imposte all’Italia, tra cui la Troika, che non sarebbe ancora stata del tutto esclusa. 

loading...

Check Also

Lo riconoscete? Oggi è il politico più stimato del momento, ma pochi conoscono il suo lavoro da studente universitario

Luca Zaia è il leader politico più apprezzato dagli italiani per la gestione dell’emergenza coronavirus. L’ultimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *