Home / NEWS / POTEVA MANCARE DE BENEDETTI NEL CAOS DEL SITO INTERNET DELL’INPS? Siamo andati a vedere chi ha l’appalto dell’informatica e guarda un po il caso

POTEVA MANCARE DE BENEDETTI NEL CAOS DEL SITO INTERNET DELL’INPS? Siamo andati a vedere chi ha l’appalto dell’informatica e guarda un po il caso

Ieri l’INPS ha fatto ridere il mondo intero con il default totale del suo sito internet che non è stato in grado di sostenere gli accessi degli italiani con partita iva.

Oggi siamo andati a cercare chi siano le aziende responsabili di tali figuracce, ovvero coloro che hanno vinto le gare per gestire l’informatizzazione dell’Istituto.

Ebbene, cosa abbiamo scoperto? Ecco qui un sunto specificando che sono dati ufficiali che potete trovare sul sito dell’Inps .

Ecco quanto ha speso l’INPS per la manutenzione, gestione ed evoluzione del software applicativo negli ultimi anni:

– 2016: 360 milioni di euro circa + IVA 
– 2011: 204 milioni di euro 
– 2009: 121 milioni di euro 
– 2005: 12 milioni di euro.

In totale 776 milioni di euro in 15 anni (circa 51 milioni all’anno)
Tra i vincitori dell’ultima gara nel 2011, a dividersi i 43 milioni di budget, anche Eustema SPA.

Eustema spa a ch appartiene?:
51% De Benedetti
49% CISL
Guarda un po le combinazioni…

loading...

Check Also

Lo riconoscete? Oggi è il politico più stimato del momento, ma pochi conoscono il suo lavoro da studente universitario

Luca Zaia è il leader politico più apprezzato dagli italiani per la gestione dell’emergenza coronavirus. L’ultimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *