Home / NEWS / Coronavirus in laboratorio, il servizio Rai del 2015 che nessuno ricordava: “Creato in Cina da pipistrelli e topi”

Coronavirus in laboratorio, il servizio Rai del 2015 che nessuno ricordava: “Creato in Cina da pipistrelli e topi”

Era il 16 novembre 2015 quando Leonardo, il telegiornale tematico di Rai3, portava alla luce un’infezione creata in laboratorio che sembra essere proprio il coronavirus. “Scienziati cinesi creano un supervirus polmonare da pipistrelli e topi – si ascolta nel lancio del servizio – serve solo per motivi di studio, ma sono tante le proteste. Vale la pena creare una minaccia così grande per poterla esaminare?”. In studio veniva poi spiegato l’esperimento più nel dettaglio: “Un gruppo di ricercatori innesta la proteina presa dai pipistrelli sul virus della Sars ricavato dai topi e ne esce fuori un supervirus che può colpire l’uomo. Resta chiuso nei laboratori e serve solo per motivi di studio, ma il rischio è grande perché può contagiare l’uomo direttamente dai pipistrelli”. Se non sapessimo che è un servizio del 2015, penseremmo tranquillamente che risale a gennaio 2020, quando è emerso il coronavirus in Cina. 

loading...

Check Also

“Lo tsunami che lo costringerà ad andarsene. E finalmente andremo al voto”. La drammatica profezia sulla fine di Conte (e dell’Italia)

Lo dice da qualche tempo, ne è certo Luigi Bisignani: no, Giuseppe Conte non resisterà. Presto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *