Home / NEWS / IL BLOCCO DEL GOVERNO E’ UNA BARZELLETTA: AVETE PRESENTE LA VECCHIA RENAULT FOTOGRAFATA IERI AL PORTO DI MESSINA? Non avete idea chi ci fosse a bordo e da dove arrivava senza che nessuno l’avesse mai fermata

IL BLOCCO DEL GOVERNO E’ UNA BARZELLETTA: AVETE PRESENTE LA VECCHIA RENAULT FOTOGRAFATA IERI AL PORTO DI MESSINA? Non avete idea chi ci fosse a bordo e da dove arrivava senza che nessuno l’avesse mai fermata

La beffa dei punkabbestia francesi. Girano mezza Italia con la Renault 4 in barba ai controlli

di Davide Romano per Il primato nazionale
Blocchi stradali, droni, rischio di multe pesantissime, autocertificazioni sempre più complesse e paura anche per scendere a buttare l’immondizia. Nell’Italia della quarantena al tempo del coronavirus gli spostamenti sono diventati proibitivi per tutti. O quasi. Non sicuramente per tre punkabbestia francesi, che dopo aver attraversato mezza Penisola a bordo di una vecchia Renault 4, l’altro ieri sera sono sbarcati in Sicilia dopo aver preso il traghetto a Villa San Giovanni. Ora si trovano ad Aci Castello, in provincia di Catania, a casa di tre loro amici di nazionalità argentino-spagnola che da alcuni mesi vivono in Sicilia. Salvo Danubio, sindaco di Aci Castello, si è recato sul posto insieme a carabinieri e vigili Urbani e ha disposto la quarantena obbligatoria per tutti quanti.

Il viaggio della Renault 4 per giorni ha imperversato sui social, con centinaia di utenti che si chiedevano come facesse a viaggiare una Renault 4 in quelle condizioni nell’Italia della “chiusura totale”. Sul suo profilo Facebook, Angelo Pizzuto, presidente dell’Aci di Palermo, ha affermato che “quella vettura non può circolare” e che la “Renault 4 ha la targa di un Tir” e si chiede “come ha fatto ad attraversare l’Italia, lo stretto di Messina ed arrivare ad Aci Castello quando io non posso andare neanche nella farmacia sotto casa?”. Sulla vicenda erano intervenuti anche il sindaco di Messina, Cateno De Luca, che aveva utilizzato la foto della Renault 4 proprio per chiedere maggiori controlli sui traghetti, e il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci. 

Le foto sui social del viaggio della Renalut 4

1 di 6 

Il video virale di un camionista incredulo

Insomma per le autorità italiane una vera e propria beffa, un fatto che dimostra una falla all’interno delle sempre più stringenti misure per limitare la libertà di movimento dei cittadini. I francesi e i loro amici ispano-argentini si sono giustificati pubblicando ieri sera un video su Facebook, in cui spiegano che sono risultati tutti negativi ai test per il coronavirus e che non avevano un altro posto dove andare, in quanto i tre punkabbestia francesi (che affermano di essere partiti da Napoli) vivono nella Renault 4 e non hanno altra dimora.

loading...

Check Also

“Così meschino da inventare scuse affinchè non raccontassi della sua pensione d’oro” Mario Draghi sputtanato come merita da uno strepitoso Mario Giordano

Mario Giordano per “la Verità” Caro Mario Draghi,ora che tutti (anche questo giornale) la invocano come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *