Home / BENESSERE / CORONAVIRUS, LA NOTIZIA PEGGIORE! Dalla Cina la conferma di come avviene realmente il contagio: è davvero preoccupante

CORONAVIRUS, LA NOTIZIA PEGGIORE! Dalla Cina la conferma di come avviene realmente il contagio: è davvero preoccupante

Coronavirus, la terrificante ricerca cinese: “Potenziale trasmissione da pazienti asintomatici”, cambia tutto
Il coronavirus miete ancora vittime. La sua carica virale, secondo gli scienziati cinesi, persiste anche nel paziente asintomatico dopo 7-11 giorni dal contatto con un caso. Ad affermarlo è il team di Lirong Zou del Centro provinciale del Guangdong per il controllo e la prevenzione delle malattie. “La nostra analisi – si legge nello studio – suggerisce che il modello di diffusione dell’acido nucleico virale nei pazienti con infezione da Sars-CoV-2 è simile a quello dei pazienti con influenza e appare diverso da quello osservato nei pazienti con infezione da Sars-CoV”.

Non solo, la carica virale rilevata nel paziente asintomatico, “era simile a quella dei sintomatici, il che suggerisce il potenziale di trasmissione dei soggetti asintomatici o minimamente sintomatici. Questi risultati sono in linea con i rapporti secondo cui la trasmissione può avvenire nelle prime fasi dell’infezione e suggeriscono che la rilevazione e l’isolamento dei pazienti potrebbero richiedere strategie diverse da quelle richieste per il controllo della Sars”. Insomma, il rischio è molto più alto di quanto il governo vada dicendo. 

tratto da dagospia.com

Alcuni ceppi del nuovo coronavirus sopravvivono nell’intestino e sono stati trovati in Cina in campioni di feci di pazienti contagiati dalla sindrome da COVID-19. La possibilità di trasmissione oro-fecale è molto probabilmente il motivo per cui il virus si sta diffondendo a macchia d’olio sulla Diamond Princess con 2.666 passeggeri e 1.045 membri dell’equipaggio: al momento i contagiati sarebbero più di 630.

Il sistema di fognature di una nave crociera è chiuso e questo avrebbe aumentato la possibilità di contagio tra i malati che aumentano di ora in ora. Una circostanza che, se verificata, potrebbe portare centinaia di persone a fare causa contro il governo giapponese che li ha privati della libertà personali, lasciandoli su una nave trasformata in enorme lazzaretto dove la trasmissione è risultata molto più veloce rispetto a un altro luogo.

«Questo virus ha molte vie di trasmissione, il che può spiegare in parte la sua rapida diffusione – affermano dal Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie – Il virus può essere trasmesso anche per via oro-fecale. Ciò significa che campioni di feci possono contaminare mani, cibo, acqua».

L’agenzia ha raccomandato di rafforzare le misure igienico-sanitarie per prevenire la trasmissione oro-fecale nelle aree dell’epidemie. «Consigliamo di bere acqua bollita, evitare di mangiare cibi crudi, lavarsi spesso le mani, disinfettare i servizi igienici e prevenire la contaminazione di acqua e cibo con feci dei pazienti».

Tamponi rettali

Quel che è ancora più inquietante è che solo adesso si è scoperto che si può arrivare a individuare il virus attraverso tamponi rettali ancor prima rispetto ai normali test fino ad adesso utilizzati.

Lo rivelano medici che combattono il virus a Wuhan aggiungendo che un tampone rettale può rilevare la presenza del virus anche quando il tampone faringeo risulta negativo. Non solo: i ricercatori hanno aggiunto che l’attuale strategia utilizzata per diagnosticare i casi di Covid-19 “non è perfetta”.

Nel 2003 si scoprì che anche la SARS si poteva trasmettere per via oro-fecale grazie a un campione di feci di un paziente infetto. Solo le misure igieniche possono aiutare a evitare la trasmissione: le mascherine servono a ben poco.

loading...

Check Also

CORONAVIRUS, IL CONTAGIO RISCHIA DI DANNEGGIARE ANCHE IL CERVELLO: due differenti studi pubblicati sulle riviste scientifiche arrivano alle stesse conclusioni

È assodato che il coronavirus può comportare la perdita dell’olfatto, tanto che quest’ultima è ormai ritenuta uno dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *