Home / BENESSERE / ‘CORONAVIRUS? CONFERMO CHE E’ FALSATO IL NUMERO DEI CONTAGIATI’ L’epidemiologo italiano lancia una vera bomba! Sono da moltiplicare per 10

‘CORONAVIRUS? CONFERMO CHE E’ FALSATO IL NUMERO DEI CONTAGIATI’ L’epidemiologo italiano lancia una vera bomba! Sono da moltiplicare per 10

Pier Luigi Lopalco è professore di Igiene all’Università di Pisa ed è uno specialista in tema di virus ed epidemiologia. “Prendete gli ultimi dati sui contagi da coronavirus, moltiplicateli per 10 e avrete un’approssimazione di ciò che sta avvenendo in Cina: 150mila casi. Ma, per quanto contraddittorio possa sembrare – prosegue nella sua analisi -, è assurdo farsi prendere dalla psicosi. I numeri possiedono logiche sotterranee che spesso ci sfuggono”, spiega in una intervista alla Stampa. L’emergenza in Cina è grave? Ci sono molte cifre disponibili, con gradi diversi di attendibilità. Il numero delle vittime, prima di tutto. Si tratta di chi è morto in ospedale, ma ci sono anche i casi di chi è deceduto a casa e tutti quelli non denunciati. Secondo: ci sono i casi gravi di chi è stato ricoverato, ma siamo sicuri che siano soltanto quelli? L’ ospedale di Wuhan è saturo e infatti ne sono stati costruiti altri due. Terzo: ci sono le forme più lievi, che sfuggono a qualunque conteggio. Ecco perché è ragionevole affidarci alle simulazioni attraverso i modelli matematici”.

“Il numero del 2% di mortalità?  Sarebbe più corretto parlare di letalità. Ora è il 2%, vale a dire due vittime ogni 100 contagiati, ma, se allarghiamo la base di 10, dovremmo scendere allo 0,2%, senza però tenere conto di tutti coloro che muoiono a casa e non vengono registrati. La psicosi dimostra come il nostro cervello non processi in modo razionale ciò che riguarda le infezioni. D’altra parte è sbagliato ricorrere al paternalismo e trattare i cittadini come bambini stupidi. Gli scienziati devono spiegare il rischio e i problemi”, conclude Lopalco.

loading...

Check Also

Dimagrire con il limone bollito: un corpo magro, sgonfio e libero dalle tossine. Ecco come usarlo

Per dimagrire le abbiamo provate tutte. O quasi. Anche voi siete nella stessa barca? Allora …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *