Home / NEWS / “DITEMI CHE NON E’ VERO”: GRILLO, L’ATROCE DRAMMA FAMIGLIARE. Sono morti entrambi a distanza di soli 5 giorni

“DITEMI CHE NON E’ VERO”: GRILLO, L’ATROCE DRAMMA FAMIGLIARE. Sono morti entrambi a distanza di soli 5 giorni

Per Beppe Grillo non deve essere stato un giorno semplice, quando l’amico nonché neurologo di fiducia è stato ucciso da un infarto. Si chiamava Marco Sarà, aveva 56 anni ed era conosciuto in mezza Italia come medico del San Raffaele di Cassino. Ma quello che in questa triste vicenda addolora ancor di più il fondatore del Movimento 5 Stelle è che a seguirlo solo cinque giorni dopo è stata la compagna, Federica Quattrociocchi, anche lei medico presso l’ospedale dell’amato Marco.

Eppure per Federica non è stato semplice sopravvivere e così ha deciso di seguirlo. “Perdonatemi, raggiungo l’amore della mia vita”. Questo il biglietto con cui ha detto addio ai suoi familiari. “Dimmi che è uno scherzo, Marco – ha scritto Grillo straziato dalla tragica storia -. Esistono uomini che segnano la nostra vita. Con la tua intelligenza cosmica hai illuminato la mia esistenza e quella di chi ha avuto la fortuna di conoscerti. Mi dicevi spesso ”non so se mi spiego”…Stavolta non ti sei spiegato per niente”. 

loading...

Check Also

Lo schifo in onda al Tg1: un servizio intero per prendere per i fondelli milioni di italiani senza GreenPass

Difficile dire quale fosse l’obiettivo Tg1. Il tono però appare compiaciuto: sei un no vax? Hai …

Un commento

  1. Per Grillo è solo un “deja vue” di amici ne ha ammazzati lui stesso 3 (dico:tre) in una volta sola, quando per pavoneggiarsi col suo gippone nuovo, decise di percorrere una stradina di montagna chiusa al traffico, con i suoi amici: il gippone scivolò sul ghiaccio due amici ed il loro figlio morirono, lo stronz# invece si salvò, sopravvisse la figlia della coppia di suoi “amici” che quel giorno non partecipò all’escursione, ma Grillo se ne fregò altamente e non la volle mai vedere.
    Grillo, quando si rese conto che l’auto stava per schiantarsi, fuggì, si lanciò fuori, mentre i suoi amici rimasti all’interno dell’auto, precipitarono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *