Home / NEWS / NON AVETE IDEA DELLA FOTO SCONCIA INVIATA AI BAMBINI: anche oggi un prete maiale sale alla ribalta. La reazione del suo vescovo è come sempre vergognosa

NON AVETE IDEA DELLA FOTO SCONCIA INVIATA AI BAMBINI: anche oggi un prete maiale sale alla ribalta. La reazione del suo vescovo è come sempre vergognosa

Da https://www.padovaoggi.it

Una foto dal contenuto altamente erotico con un pene in primo piano e sullo sfondo alcuni santini. E’ il frame che si sono visti inoltrare in una chat di cresimandi alcuni genitori e figli padovani nelle scorse settimane. Il mittente? Un sacerdote che prestava servizio in una parrocchia della zona Ovest. A raccontarlo il Corriere del Veneto con un articolo a firma Davide D’Attino che snocciola i particolari della vicenda.

IL PRETE E LE FOTO PORNO SUL TELEFONINO

Stando a quanto raccolto dal quotidiano, a fine settembre in una delle chat dedicate ai ragazzini che si preparavano per ricevere il sacramento, quindi tutti bambini tra i 9 e i 10 anni, sarebbe stata inviata da un prelato di 73 anni l’immagine particolarmente “hot” del membro in erezione. All’ovvia rimostranza dei genitori (per fortuna i nostri figli sono a letto, almeno la cancelliamo) avrebbe risposto subito una catechista giustificando l’invio della foto con un probabile furto del telefonino o come l’opera di un hacker.

La mattina seguente il sacerdote avrebbe scritto: “Carissimi, sono dispiaciuto di quanto accaduto la scorsa notte. Ho parlato con il parroco (il titolare della parrocchia,ndr) e mi ha consigliato di mettermi in contatto con la polizia postale. Cosa che ho fatto. Ora sono in attesa di aver informazioni precise. Buona Giornata”. Versione a cui in pochi hanno creduto.

MANDATO VIA

La curia, una volta a conoscenza di quanto avvenuto, ha allontanato il prete, che in passato aveva lavorato anche in una comunità che gestiva l’arrivo dei migranti, riservandogli un altro incarico e chiedendo massima collaborazione perchè quanto avvenuto non diventasse di dominio pubblico. “I superiori della curia stanno prendendo provvedimenti nei confronti del don- ha scritto un’altra catechista- il quale non sarà più presente nella nostra comunità. Vi chiediamo di mantenere riservatezza sull’accaduto, dato che si tratta di una vicenda molto delicata”.

loading...

Check Also

Esplosioni nel centro della città, palazzi distrutti, feriti e fumo: il video è impressionante

Due esplosioni hanno scosso Beirut, capitale del Libano. Una giornalista del sito Daily Star, Ghada …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *