Home / NEWS / “E’ CONTENTO DI NON GIRARE IN MUTANDE?” così Salvini sbrana la Gruber dopo la domanda senza senso

“E’ CONTENTO DI NON GIRARE IN MUTANDE?” così Salvini sbrana la Gruber dopo la domanda senza senso

Quaranta minuti di “pacata” rissa. Può essere sintetizzata così la puntata di Otto e Mezzo in onda su La7 martedì 1 ottobre: a contrapporsi, ancora una volta, Lilli Gruber e Matteo Salvini. La prima scatenata in difesa del governo sulla questione immigrazione, al centro di un dibattito serratissimo. Poi sempre da parte della Gruber una provocazione pura al leghista, “mi preoccupa“, ha detto la conduttrice per il fatto che lui si è “fidato” delle persone sbagliate, ovvero Di Maio e Conte. Ma anche nelle ultimissime battute della puntata, la conduttrice ha continuato il suo “trattamento” a senso unico. La Gruber si è tenuta per ultima la carta Papeete, affermando che per una ragione di “forma e stile” un ministro dell’Interno non può mostrarsi in quel luogo, e per giunta in costume. Salvini, stupito, ha risposto: “Mi scusi, ma lei come ci va in spiaggia?“. “In costume, ma non sono quando ministro”. “Guardi – ha ribattuto ancora Salvini – quando tornerò ministro, e accadrà presto, le garantisco che tornerò in spiaggia e in costume. Si rassegni“. Finita? Nemmeno per idea. La Gruber, scatenata come sempre, estrae dal cilindro la bassezza più clamorosa: “Comunque, dato che è finita l’estate è contento che non dovrà più girare in mutande per le strade? Magari senza pancia… sa, per gli occhi delle donne“. Salvini, sbigottito, se la ride. Non c’è neppure bisogno di replicare…

loading...

Check Also

“Non so nemmeno chi sei” Un Cacciari strepitoso così liquida come merita il pennivendolo che pretende di fargli la lezioncina

Da liberoquotidiano.it Massimo Cacciari contro Stefano Feltri, direttore de Il Domani. Terreno di scontro Otto e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *