Home / NEWS / Lo striscione anti-Salvini? Scatta l’indagine: chi finisce nel mirino e per quale reato

Lo striscione anti-Salvini? Scatta l’indagine: chi finisce nel mirino e per quale reato

La Procura di Salerno ha aperto un fascicolo per lo striscione contro Matteo Salvini esposto su un balcone di un’abitazione, lo scorso 6 maggio, quando il ministro degli Interni ha fatto tappa in Campania nel corso del tour elettorale della Lega. “Questa Lega è una vergogna“, recitava lo striscione fatto rimuovere dalla Digos. Nel mirino due giovani che hanno chiesto alla proprietaria di casa di poter esporre lo striscione; il reato ipotizzato dagli inquirenti – che fanno sapere che si tratta di “un atto dovuto” – è quello di turbativa elettorale. Gli investigatori stanno inoltre indagando sulle dodici persone che hanno preso parte alla contro-manifestazione organizzata in occasione del comizio.

loading...

Check Also

Green Pass, siamo alla fase due. Invece di abolirlo si studia come inserire personalizzarlo sempre più. Alla faccia di chi non credeva nel ceto utilizzo del lasciapassare

Mentre arriva il super passaporto verde, si moltiplicano controlli e sanzioni. Azienda londinese deposita un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *