Home / NEWS / Padre e figlio vendono parti del corpo malate di Hiv, epatite e sepsi: arrestati

Padre e figlio vendono parti del corpo malate di Hiv, epatite e sepsi: arrestati

Negli Stati Uniti, precisamente nello stato dell’Illinois, un uomo e suo figlio sono stati accusati di aver venduto parti del corpo malate, prevenienti da persone (naturalmente malate) che pensavano che le stessero donando alla scienza. Complicato? No, anzi. I procuratori federali hanno affermato alla stampa che alcuni ricercatori hanno pagato fino a 100mila dollari per usare parti di cadaveri, acquistati dai due. Il problema sta nel fatto che gli scienziati hanno utilizzato questi carcasse umane senza sapere che alcuni di esse erano risultate positive per malattie infettive come l’HIV, sepsi ed epatite.

Donald Greene Sr è accusato di frode e suo figlio, Donald Greene II, è accusato di aver intenzionalmente nascosto un crimine. Si presume che abbiano saputo molto prima di venderle, che le parti del corpo erano malate, ma non lo hanno rivelato agli acquirenti. Il loro sistema di compravendita è stato possibile dal 2008 al 2014 attraverso il “Centro di risorse biologiche” di Rosemont, Illinois, che ha fornito i resti ai medici a pagamento.

La terribile frode è stata scoperta dopo che la polizia perquisito il centro per un altro motivo: tutto è iniziato dopo che una mamma, che aveva appena perso il figlio, ha scoperto che i tessuti del suo ragazzo erano stati venduti senza la sua approvazione per 5000 dollari dai Greene. La donna infatti si era accordata che le parti utilizzabili del corpo del suo bambino, sarebbero state donate ad un college o ad alcuni centri di ricerca. (Continua dopo la foto)

Una volta scoperto l’arcano, ha denunciato tutto alla polizia e quando gli agenti federali sono entrati nel centro hanno capito subito che c’era qualcosa di davvero losco che i due cercavano di nascondere. Negli Usa infatti, sebbene non sia illegale vendere o smembrare parti del corpo, è illegale venderle malate e consapevoli di ciò. (Continua dopo la foto)

Le accuse contro i Greenes sono state archiviate la scorsa settimana ed ora ci si aspetta che i due si dichiarino colpevoli. Oltretutto le autorità federali hanno trovato un collegamento tra i Greenes e il famigerato venditore di tessuti umani malati di Detroit, Arthur Rathburn, che è stato condannato a nove anni di prigione lo scorso maggio. Insomma, per i due si mette molto male.

Check Also

“I medici Ucraini scappati in Italia si devono vergognare” La dottoressa De Mari ancora una volta senza peli sulla lingua

La dottoressa Silvana De Mari è sospesa dall’esercizio della professione medica “per non aver ceduto al ricatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.