Home / NEWS / “Comanda la mafia dei fro..”. Luca Barbareschi, l’accusa bomba sul cinema italiano: fa i nomi, accuse devastanti

“Comanda la mafia dei fro..”. Luca Barbareschi, l’accusa bomba sul cinema italiano: fa i nomi, accuse devastanti

“Altrove mi rispettano come un professionista che dialoga alla pari con Mamet,Coppola o Polanski, qui sono vissuto come un’anomalia. Non a caso, da trent’anni, non esco a cena con quelli che fanno il mio mestiere. Non amo il pettegolezzo, mi annoierei”. Luca Barbareschi, in una intervista a Vanity Fair, lancia delle vere e proprie bombe sul cinema italiano: “Io do da lavorare a più di 60 persone, sto producendo il film di Polanski, il più costoso d’Europa, con 26 milioni di euro trovati da me. Intanto metto in piedi spettacoli e fiction per la tv. Guardi, le faccio vedere la curva più sexy del mondo” e tira fuori il grafico della fiction su Mia Martini. Poi attacca: “Gli altri urlano Barbareschi è una testa di c***o, un bastardo, deve morire, glielo mettiamo al c*** e io intanto faccio il 40 per cento“.

Poi parla del cinema del passato, del salotto di Morazzano: “Il luogo di reclutamento delle marchette di Roma, dove tutti i grandi registi, quelli iscritti al Pci che fino al 25 luglio del 43 erano stati fascisti di stretta osservanza, passavano in rassegna i ragazzi e davano loro una parte per la loro bellezza, al di là dell’effettivo talento: Tanto poi li doppiamo, dicevano ValliDe LulloZeffirelli,Visconti e tutte le altre signore delle camelie. Tutti indistintamente omosessuali, tutti molto cattivi. Verrà il giorno dei professionisti mi dicevo e invece la professionalità in Italia non è mai nata”. E ancora: “Molto cinema italiano si è perso per corruzione, quella vera. Io, Castellitto, Rubini e quelli della nostra generazione abbiamo dovuto aspettare che inciampassero gli altri, i bellocci. Siamo passati dall’obbligo della tessera politica alla mafia dei froci“. Ma Barbareschi “no, non sono omofobo e trovo l’omosessualità una cosa meravigliosa. Credo anzi che non fare coming out, non dichiararsi, sia un passo indietro terribile”.

loading...

Check Also

Non paga chi è in cassa integrazione ma in silenzio, come i ladri, non solo si è aumentato lo stipendio: smascherata l’ultima infamia del Presidente Inps voluto da Di Maio

Stipendio aumentato per Pasquale Tridico, presidente Inps, e con effetto retroattivo. Ad annunciare Ia nuova bufera sull’istituto …

Un commento

  1. Se qualunque altro personaggio pubblico avesse detto anche solo “froci” sarebbe già stato lapidato dai media, ma non Barbareschi come mai? … e come mai un pessimo attore come lui, uno che recita come un manico da scopa, ha fatto carriera? Mah… che sia il cognome?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *