Home / NEWS / La figuraccia di Conte che fa il leccapiedi alla Merkel sputtanando chi lo ha messo a Palazzo Chigi

La figuraccia di Conte che fa il leccapiedi alla Merkel sputtanando chi lo ha messo a Palazzo Chigi

Luca Romano per il Giornale

Dopo l’audio rubato di Conte e Merkel a Davos in cui il premier parlava dei timori dei Cinque Stelle per la crescita della Lega di Salvini nei sondaggi, a Piazza Pulita viene ricostruito integralmente il colloquio tra la cancelliera e il presidente nel Consiglio.

E di fatto nella nuova clip mandata in onda nel talk show di Formigli, al centro della conversazione c’è Salvini. “Lui chiude tutto. Non c’è spazio. Per me è differente. Ti ricordi di Malta? Quando ho detto: ‘Donne e bambini li prenderò con l’aereo’. Perché Juncker mi aveva detto: ‘Salvini dice che tutti i porti sono chiusi’. Io ho detto: ‘Ok, vuol dire che li prenderò in aereo!’. Li prendiamo, certo. Certo! Ma Angela, non preoccuparti. Sono molto determinato”.

A questo punto c’è il passaggio sui Cinque Stelle di cui avevamo già parlato la scorsa settimana: “Il Movimento 5 Stelle è in sofferenza perché nei sondaggi che abbiamo fatto stanno calando. Abbiamo fatto dei sondaggi. Sono molto preoccupati perché Salvini è circa al 35-36% e loro scendono al 27-26%. Quindi dicono: ‘quali sono… quali sono – voglio dire – i temi che ci possono aiutare in campagna elettorale?”. A questo punto Conte rivendica il suo ruolo e sempre parlando con la Merkel sottolinea: “La mia forza è che se io dico: ‘Ora la smettiamo!’ Loro non litigano… E’ la mia… Ho questa posizione”.

La conversazione però non finisce qui. La cancelliera a questo punto si informa sul “focus” della campagna elettorale dei Cinque Stelle in vista delle Europee. Conte risponde: “Nella campagna elettorale -risponde il premier- ora ci sono molti nel partito che dicono: ‘Il nostro amico è la Germania, e quindi dobbiamo fare la campagna contro la Francia!'”. Arriva la reazione della Merkel che avverte Conte: “E’ un approccio molto semplicistico”. Infine la Merkel continua la sua “indagine”: “Quindi Salvini è contro Francia e Germania? E Di Maio è contro la Francia?”. La risposta del premier non lascia spazio a giri di parole: “Salvini è contro tutti”.

2. PREMIER INGRATO? STAVOLTA I 5STELLE NON L’HANNO PRESA BENE

Marco Antonellis per Dagospia

Qualcuno avverta il Premier Conte che stavolta il fuorionda con Angela Merkel, l’ennesimo, non rimarrà senza strascichi con la sua maggioranza, in particolare con i due amati vicepremier. A differenza del precedente audio “rubato” stavolta per l’avvocato pugliese potrebbe non finire a tarallucci e vino perché se il Capitano leghista ha abbastanza pelo sullo stomaco per disinteressarsi della vicenda (e infatti stamattina ha subito ribadito fiducia nel Premier) non è così tra i 5Stelle dove da quando hanno saputo del video la riflessione più gentile è stata: “Conte è un ingrato”. E non è poco dato che è riflessione, strettamente confidenziale, che circola tra i pesi massimi del Movimento.

Insomma, c’è fastidio per le continue uscite “sopra le righe” del Premier, un Presidente del Consiglio che cerca di ritagliarsi in maniera piuttosto maldestra (facendo persino apparire di fronte alla Merkel i due Vicepremier alla stregua di due scolaretti dispettosi) un proprio ruolo nelle partite internazionali che contano e che poi si lascia pure scappare qualche parolina di troppo sulle strategie pentastellate sino ad essere sbeffeggiato dalla Premier tedesca: “Qual e’ il focus dei Cinque stelle?”. Sentite la risposta del Presidente del Consiglio: “Nella campagna elettorale ora ci sono molti nel partito che dicono: ‘Il nostro amico e’ la Germania, e quindi dobbiamo fare la campagna contro la Francia!'”. Tranchant la replica della Cancelliera: “E’ un approccio molto semplicistico”. E Conte in forte imbarazzo: “Io penso che sara’… Siamo all’inizio”.

Insomma, stavolta i 5Stelle non l’hanno presa bene. C’è anche  un’altro problema spiegano nel Movimento: “In piena campagna elettorale non possiamo permetterci di passare come gli amici della Cancelliera tedesca visto che stiamo facendo una campagna per cambiare proprio l’Europa della Merkel così così come non si può rivelare all’amica e principale alleata di Macron che i 5Stelle faranno campagna contro la Francia”. Insomma, Conte è avvisato…

loading...

Check Also

Lo schifo in onda al Tg1: un servizio intero per prendere per i fondelli milioni di italiani senza GreenPass

Difficile dire quale fosse l’obiettivo Tg1. Il tono però appare compiaciuto: sei un no vax? Hai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *