Home / NEWS / BONAFEDE TIRA FUORI IL ROSSO CHE C’E’ IN LUI: PUGNALATO MATTEO SALVINI- Dopo l’inerzia sul caso Diciotti, lo attacca sul processo di Genova

BONAFEDE TIRA FUORI IL ROSSO CHE C’E’ IN LUI: PUGNALATO MATTEO SALVINI- Dopo l’inerzia sul caso Diciotti, lo attacca sul processo di Genova

Non solo Alessandro Di Battista: nel M5s anche Alfonso Bonafede si schiera contro Matteo Salvini. Il ministro della Giustizia, infatti, è tra i pochi tra i grillini ad accogliere con entusiasmo le sparate di Dibba, che in collegamento dal Guatemala a Otto e Mezzo di Lilli Gruber ha sparato contro la Lega, affermando che “deve restituire fino all’ultimo centesimo” riferendosi ai 49 milioni di eurosequestrati dai giudici. “Restituisca il maltolto”, ha intimato Di Battista, senza entrare nel merito della vicenda e delle controversie relative alla cifra.

Salvini aveva sbertucciato il grillino suggerendogli di dedicarsi ad attività “più ludiche“, visto che si trova in viaggio in Sudamerica. Dunque, il silenzio delle alte sfere grilline, preoccupate dalla possibilità di incrinare il rapporto di governo, magari in modo irreversibile. Ma nella mattinata di martedì 11 settembre, in un intervento ad Agorà su Rai 3, il Guardasigilli ha ribadito la linea-Di Battista. “Sono il ministro della Giustizia e non posso mai commentare un caso singolo al vaglio dell’autorità giudiziaria – ha dichiarato Bonafede -. Dico semplicemente che le sentenze vanno rispettate“. E ancora: “Di Battista non ha detto molto di nuovo su quello che avevano detto altri esponenti del Movimento”.

loading...

Check Also

Tv e cinema in lutto, un altro attore che se ne va. Lascia il segno in film e serie tv

L’attore Brent Carver è morto all’età di 68 anni nella sua città natale di Cranbrook, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *