Home / NEWS / Renzi, l’umiliazione definitiva: una goduria senza precedenti! Cosa gli negano i grillini

Renzi, l’umiliazione definitiva: una goduria senza precedenti! Cosa gli negano i grillini

Il rischio per il Partito democratico è di rimanere del tutto a secco nella distribuzione delle poltrone di vicepresidenti e questori tra Camera e Senato. Dopo un pomeriggio fitto di riunioni e tensioni, a Palazzo Madama i partiti hanno trovato l’intesa sulle nomine di Paola Taverna per il M5S, Roberto Calderoli per la Lega, Ignazio La Russa per Fratelli d’Italia e Anna Rossomando per i dem. La partita per il Pd è andata malissimo per la nominia dei questori, scelti tra il grillino Bottici, il leghista Arrigoni e il forzista De Poli, d’accordo con Fratelli d’Italia che otterrà un segretario d’aula.

A nulla sono servite le proteste dei dem per essere rimasti esclusi dall’ultima distribuzione di ruoli. Dallo scontro con i grillini, i dem non sono riusciti a ottenere neanche l’ombra di un compromesso. Dal M5S avevano chiesto il questore anziano della Camera in cambio della vicepresidenza al Pd, una proposta che è suonata come ricatto: “Nella passata legislatura – hanno borbottato i piddini – abbiamo fatto la stessa cosa noi, eleggendo Luigi Di Maio vicepresidente. Noi però non siamo disponibili a scambi”. Per il capogruppo al Senato, Andrea Marcucci: “È un fatto inaudito per la principale forza di opposizione”. Ma le lagne restano lettera morta.

E alla Camera le cose potrebbero andare allo stesso modo, con la tensione ormai a mille e gli incontri in agenda che saltano. A cominciare da quello che Maurizio Martina, segretario dem reggente, avrebbe tenuto con Di Maio prima delle consultazioni di Mattarella. Il dialogo ora sembra impossibile.

loading...

Check Also

Rai nella bufera: Corona cacciato senza motivo, nessuno muove un dito dopo le infamanti parole di Cicciobombo Friedman

Brunella Bolloli per “Libero quotidiano” Il direttore di Raiuno, Stefano Coletta, martedì sarà “a rapporto” in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *