Home / NEWS / “Sei stato un collega generoso…”, l’addio commosso di Capuozzo: è morto un grande del giornalismo

“Sei stato un collega generoso…”, l’addio commosso di Capuozzo: è morto un grande del giornalismo

È morto a 77 anni il reporter di guerra e scrittore Mimmo Candito. Sul male che l’ha portato via non ha mai fatto segreto, scrivendo diversi articoli sulla “guerra contro il cancro” e dedicando anche un libro sul tema, “55 vasche”. La sua battaglia era iniziata nel 2005. Dal 1970 è stato inviato speciale per la Stampa. È stato uno dei pochi giornalisti testimone della guerra in Afghanistan portata avanti dall’Unione sovietica, oltre a raccontare le guerre degli Stati Uniti nel Golfo. A ricordarlo tra i tanti amici anche Toni Capuozzo che gli ha dedicato un post: “Addio Mimmo – ha scritto il giornalista Mediaset – Sei stato un collega generoso, un amico affettuoso, di un’intelligenza limpida. Ci restano i tuoi libri, tanti ricordi da Buenos Aires a Baghdad, e qualche insegnamento”. Capuozzo ha poi aggiunto: “Vorrei adesso aggiungere tante cose: la tua passione, quell’accento calabrese ripulito da tanti accenti del mondo, la tua scrittura preziosa, la fermezza nei principi morali e il rifiuto di steccati ideologici. E cose più private, come l’amore per la tua compagna, il rapporto con la malattia. O cose più piccole, come il tuo essere mattiniero, astemio, nuotatore, gran consumatore di frutta. Ma inizio a scrivere e mi sembra già di sentire il tuo sorriso”.

loading...

Check Also

I veri morti da Covid? La smentita dell’Iss conferma totalmente lo scoop di Franco Bechis

di Franco Bechis per Il Tempo Dopo ben sei giorni dalla pubblicazione su Il Tempo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *