Home / GOSSIP / Michele Placido mollato dalla giovanissima moglie, quelle sue parole: “Federica, ti dico io cosa sei”

Michele Placido mollato dalla giovanissima moglie, quelle sue parole: “Federica, ti dico io cosa sei”

Un paio di giorni fa ha fatto scalpore l’intervista rilasciata dalla moglie di Michele Placido, 71 anni, Federica Vincenti, 34. In pratica, dopo 17 anni insieme, diceva che la differenza d’età era diventata un macigno e che tra i due l’amore si era trasformato. Parole che avevano fatto scrive di un allontanamento, di un divorzio. E comunque sia di un atteggiamento poco carino della donna verso il marito, che descriveva come un vecchietto mezzo rimbambito. Ma adesso Federica torna indietro. E come sempre dà la colpa ai giornali cattivoni, non alla sua mancanza d’attenzione in quello che diceva.

“Si è voluto prendere solo la parte più cattiva, becera” delle sue parole, che avrebbero raccontato “la trasformazione di un rapporto: cosa significa stare in un amore che subisce cambiamenti, momenti difficili… Si è voluto scrivere che ho mancato di rispetto a mio marito, umiliato a 71 anni dalla moglie giovanissima. Non è andata così: il rispetto è quello che chiediamo.

E adesso, come nota Il Corrierespuntano le parole sull’argomento pronunciate dallo stesso Placido, qualche mese fa su 7. “Federica, è molto più giovane di me…Probabilmente ci lasceremo, è anche giusto…Siamo insieme da 17 anni, quattro di matrimonio. Le relazioni di alcuni miei nipoti sono durate cinque anni, nozze comprese. Non è questione di età ma della forza dell’amore”. “Mi sarebbe piaciuto incontrarla prima, ma ringrazio per quello che è accaduto”. “Avevo deciso di separarmi a 70 anni. Ora stiamo prolungando il contratto anno per anno”, dice Placido, “se dovesse avvenire, niente pettegolezzi: è stata una storia bella e lunga”.

loading...

Check Also

“È in ospedale”. Cala il gelo al Gf Vip: l’annuncio-choc di Signorini su Paolo Brosio

C’era tanta curiosità nel vedere Paolo Brosio varcare la porta rossa del Grande Fratello Vip di Alfonso Signorini. Purtroppo per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *