Home / NEWS / Catalonia, nuovo schiaffo a Madrid: indipendentisti nuovamente vincitori, alla faccia della repressione di Rajoy

Catalonia, nuovo schiaffo a Madrid: indipendentisti nuovamente vincitori, alla faccia della repressione di Rajoy

ROMA – La Catalogna che sogna l’indipendenza si è presa una rivincita sulle stretta centralista imposta da Madrid dopo il referendum di fine ottobre. A patto di saper superare le divisioni interne.

A spoglio giunto oltre l’80 per cento, le tre forze indipendentiste che governavano il “Parlament” catalano uscente incassano la maggioranza assoluta dei seggi, 70 su 135.

Il primo partito è però il centrista unionista di Ciudadanos con 36 seggi, tallonato a 34 dall’indipendentista ‘Junts per Catalunya‘ dell’ex presidente Carles Puigdemont, fuggito in Belgio.

Ai suoi 34 deputati indipendentisti si aggiungono i 32 di Esquerra republicanadi Oriol Junqueras, ex vicepresidente della Generalitat, rimasto in Spagna e quindi in carcere con l’accusa di sedizione e ribellione.

Sommati ai 4 seggi del Cup il raggruppamento indipendentista otterrebbe 70 deputati, inferiore ai 72 del 2015, ma con i numeri sufficienti a governare di nuovo la Generalitat.

Sul fronte unionista Ciudadanos da 25 deputati sale a 35; i socialisti catalani sono a quota 18; crollati da 11 a soli 4 deputati regionali i popolari locali, espressione del Partito del premier Mariano Rajoy, nemico n.1 del referendum illegale del primo ottobre sull’indipendenza della Catalogna.

Il leader indipendentista Carles Puigdemont segue i risultati elettorali “con nervosismo e speranza”. Lo racconta ai giornalisti il portavoce del presidente destituito, Joan Maria Piqué: ““Questa non è un’elezione normale, così lontani dalla patria, e con tanti colleghi in prigione”.

Più di cinque milioni e mezzo di persone sono state chiamate a votare per eleggere i 135 nuovi deputati del parlamento regionale di Barcellona. In lizza c’erano 38 liste.

loading...

Check Also

Green Pass, siamo alla fase due. Invece di abolirlo si studia come inserire personalizzarlo sempre più. Alla faccia di chi non credeva nel ceto utilizzo del lasciapassare

Mentre arriva il super passaporto verde, si moltiplicano controlli e sanzioni. Azienda londinese deposita un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *