Home / NEWS / “Costretti a fare il picchetto d’onore a barbara d’Urso” – Milano, la protesta degli agenti: così è stata accolta in Questura

“Costretti a fare il picchetto d’onore a barbara d’Urso” – Milano, la protesta degli agenti: così è stata accolta in Questura

Milano, il pomeriggio di mercoledì 15 novembre. Un’auto varca l’ingresso della Questura, in via Fatebenefratelli. Ad attendere l’ospite, nel cortile interno, un vero e proprio picchetto d’onore. Alto rappresentante delle istituzioni, ufficiale in carriera, pezzo grosso della curia meneghina? Niente di tutto questo: dalla vettura scende Barbara D’Urso, lì per – lo dice lei nel video pubblicato sul suo profilo Instagram – andare a far visita “ai nostri ragazzi” della Polizia di Stato. “Sono molto orgogliosa di esser ricevuta così” dice la regina della domenica di Mediaset. Ma tra gli agenti c’è chi non l’ha presa troppo bene.

loading...

Check Also

‘Non chiedo scusa a nessuno’ Ricci si conferma uno dei pochi con la schiena dritta: così chiude le polemiche con la Cina

Antonio Ricci ha deciso di non chiedere scusa per la polemica (arrivata fino in America) che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *