Home / NEWS / ORRORE A ROMA, COSI’ UNA ZINGARELLA LADRA L’HA SFIGURATA PER DERUBARLA

ORRORE A ROMA, COSI’ UNA ZINGARELLA LADRA L’HA SFIGURATA PER DERUBARLA

La bambina rom ha massacrato una signora di 63 anni in metropolitana, a colpi di cellulare. E solo l’intervento del personale della stazione della metropolitana che ha subito chiamato polizia e ambulanza ha evitato il peggio. La signora è stata soccorsa mentre si trovava a terra, in una pozza di sangue.

La terribile storia è riportata dal Messaggero che ha pubblicato online anche la foto. Maria Assunta D., 63 anni, è arrivata al pronto soccorso dell’Umberto I che era una maschera di sangue. A colpirla ripetutamente al volto con uno smartphone era stata una zingara di 9 anni che è stata poi accompagnata al commissariato Trevi dagli agenti e poi trasferita in un centro di assistenza per minori.

Il fatto è avvenuto mercoledì 12 luglio alla stazione Barberini della linea A della metro di Roma che è da tempo nel mirino delle bande di baby rom: “Sono le padrone qui – spiega al Messaggero una delle guardie giurate in servizio a Barberini – “non gli possiamo fare niente noi e nemmeno i militari che sono in stazione. Sono aggressive e sanno di avere l’impunità. E quando chiamiamo polizia e carabinieri dopo poche ore tornano”.

 

ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI) 

loading...

Check Also

Mattia muore a 4 anni: aspettava la donazione di un organo, con la scusa del Covid è tutto bloccato

“Sono crollate drasticamente le donazioni in periodo di Covid, altri bimbi vedranno attraverso i suoi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *