Home / NEWS / “MA SAPETE CHE SUA FIGLIA…”: RENZI, MA COMPLIMENTI, COSA LE INSEGNI?

“MA SAPETE CHE SUA FIGLIA…”: RENZI, MA COMPLIMENTI, COSA LE INSEGNI?

“C’è un episodio rivelatore che mi ha colpito molto, quando Renzi scrive nel suo libro che sua figlia chiede se è certo dell’abiura del dalemismo da parte di Orfini. È aberrante, questa è educazione all’odio, è l’elogio del tradimento. Se questi sono i principi educativi, c’è da essere seriamente preoccupati”. Massimo D’Alema in una intervista al Fatto quotidiano attacca Matteo Renzi e guarda alla sua sinistra: “Dobbiamo presentarci con un soggetto unitario, non possiamo andare con due liste che litighino tra di loro: non ci voterebbero nemmeno se li andassimo a prendere con il servizio d’ordine”.

 

 

Quindi prende le difese dell’ex sindaco di Milano: “Bisogna smetterla di accusare Pisapia di essere ambiguo”, “non possiamo fare una nuova e perdente Sinistra Arcobaleno”. Pisapia “ci ha fatto fare un salto di qualità nel percorso per un nuovo soggetto politico di centrosinistra, rappresenta un valore aggiunto, come Mdp lo sosterremo. Spero che cambi opinione. Quando un leader genera speranza e aspettativa ha il dovere di confrontarsi con il voto popolare”.

A chi teme una linea troppo a sinistra, D’Alema fa osservare che “anche qui: Sinistra Italiana nasce da Sel che è stata alleata
del Pd alle ultime elezioni. Non viene dalla luna: senza di loro non avremmo avuto la maggioranza. Lo ricordo a quanti oggi sono stati beneficiati da questo fattore e ora parlano di estrema sinistra. Ci sono personaggi che non hanno mai amministrato
neanche i loro condomini”. Un messaggio anche per Falcone e Montanari: “Alcune posizioni critiche e aggressive – successiva
al Brancaccio, annota – non servono a nessuno e rischiano di marginalizzarli”.

D’Alema suggerisce infine primarie di programma a novembre “ma senza truppe cammellate e con regole che impediscano ogni forma di inquinamento”. E quanto al suo personale impegno? Si ricandiderà? “A me sembra molto prematuro. Se ci saranno i capolista bloccati decideranno gli elettori con le primarie”. Cioè sì? “Ripeto, ci saranno le primarie…”.

ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI) 

loading...

Check Also

Vaccino, anche oggi è scappato il morto! Aveva 54 anni e avrebbe dovuto sposarsi venerdì

Alessandro Cocco è morto oggi al Policlinico di Bari a causa di una trombosi cerebrale. L’uomo, 54 anni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *