Home / NEWS / SCANDALO MES, SVELATA LA VERITA’ DELLA TRUFFA DI CONTE: hanno fatto i calcoli, non ci sono i numeri per approvarlo

SCANDALO MES, SVELATA LA VERITA’ DELLA TRUFFA DI CONTE: hanno fatto i calcoli, non ci sono i numeri per approvarlo

Da una parte Luigi Di Maio, dall’altra Roberto Gualtieri. In mezzo, il Mes, il premier Giuseppe Conte e la tenuta del governo. Il retroscena del Corriere della Sera dal vertice di domenica sera a Palazzo Chigi sul fondo salva-Stati fa emergere nervi tesi, anzi tesissimi. Di Maio deve tenere insieme le varie anime del Movimento 5 Stelle, soprattutto quelle euro-scettiche, contrarie alla riforma. E accusa il ministero dell’Economia di aver negoziato con l’Unione europea “senza il supporto politico” del partito maggiore di questa legislatura, cioè il suo. 

Quando Gualtieri difende il testo, Di Maio arriva allo scontro finale sotto forma di avvertimento inquietante per Conte: “I numeri per approvare il Mes non ci sono. Il governo si deve fare da parte e lasciare al Parlamento sovrano una decisione così delicata”. Scenario che potrebbe concretizzare un clamoroso veto italiano al Salva-Stati. E così Conte è costretto a mediare, anche perché, ricorda il Corsera, “l’11 dicembre è in agenda un voto per mozioni ad alto rischio” e andare al muro contro muro coi 5 Stelle significherebbe esporre il governo al fuoco amico dalle conseguenze inimmaginabili. La formula usata dal premier per blindarsi è la più democristiana possibile: “Nessuna decisione diventerà definitiva senza l’approvazione del Parlamento”. Scontato, ma in questa fase ballerina ogni appiglio è buono per respirare. 

loading...

Check Also

BERGOGLIO CAMBIA ANCHE IL ‘PADRE NOSTRO’! Non si potrà più dire: ‘Non ci indurre in tentazione’

Gian Guido Vecchi per www.corriere.it Il nuovo Messale sarà pubblicato dopo Pasqua, che quest’anno cade il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *