Home / NEWS / IO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA? La strepitosa risposta della Segre: tappata la bocca a chi la vuole strumentalizzare

IO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA? La strepitosa risposta della Segre: tappata la bocca a chi la vuole strumentalizzare

LA SEGRE: IO AL QUIRINALE? IMPROPONIBILE

T.M. per “Libero quotidiano

Non se ne parla. Liliana Segre non ci pensa proprio ad “accettare” la candidatura per il Quirinale. «Improponibile», ha fatto sapere ieri sera la senatrice a vita – che attualmente siede nel gruppo Misto di Palazzo Madama – con una nota.

A lanciare il nome di Segre per il Colle – sul quale dal 2022 siederà il successore di Sergio Mattarella, eletto il 3 febbraio 2015 – era stata Lucia Annunziata sull’ Huffington Post. La giornalista aveva proposto il nome della senatrice a vita – da giorni sotto i riflettori, prima per il varo della Commissione parlamentare sull’ odio e l’ intolleranza; poi per l’ assegnazione della scorta dopo le minacce ricevute – nel corso di un seminario a Milano.

«Vogliamo far partire da qui, da questo convegno, la proposta di candidare Liliana Segre – superstite dell’ Olocausto – alla presidenza della Repubblica, per togliere il Quirinale dalla partigianeria della politica», aveva detto Annunziata. Idea subito accolta dal direttore di Repubblica, Carlo Verdelli: «Sottoscriviamo all’ inizio di questa giornata una proposta alta e nobile.

L’ idea di Lucia Annunziata e dell’ Huffington Post di candidare Segre significa candidare un simbolo che racconta un’ altra visione dell’ Italia. La notizia della scorta data a Segre, in seguito a minacce subite, ha scosso il mondo. Ci sarà una commissione anti-odio e speriamo che Segre, che ha sempre predicato la pace, resista alle pressioni che sta subendo. So che è turbata».

Ma ieri la senatrice a vita si è tirata fuori dalla contesa, sulla quale peraltro i partiti della maggioranza giallorossa hanno già iniziato a fare un pensierino. «Ringrazio le persone che hanno proposto la mia candidatura al Quirinale ma, ovviamente, per motivi sia anagrafici che di competenza specifica tale candidatura va considerata improponibile».

Parole che non ammettono retropensieri. Del resto subito dopo Segre tesse le lodi di Mattarella, il capo dello Stato che l’ ha nominata a Palazzo Madama il 19 gennaio 2018. «C’ è un presidente in carica che sta svolgendo il suo compito di garanzia costituzionale con rigore ed efficacia e che gode di grande popolarità e prestigio in Italia e all’ estero».

Insomma, chi già pregustava la chiusura della gara per il Quirinale del 2022, dovrà cercare un altro nome.

loading...

Check Also

GLI HA DATO DEL COGLIONE! Annunziata, che figuraccia! Così apostrofa Salvini a telecamere spente

Matteo Salvini ha pubblicato sui suoi profili social, il terribile lapsus dietro le quinte di Lucia Annunziata: “Di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *