Home / GOSSIP / MARCO CARTA, E’ ARRIVATA LA SENTENZA SUL FURTO ALLA RINASCENTE: il giudice ribalta le richieste del pubblico ministero. Assolto!

MARCO CARTA, E’ ARRIVATA LA SENTENZA SUL FURTO ALLA RINASCENTE: il giudice ribalta le richieste del pubblico ministero. Assolto!

«Oddio! Grazie! È finito un incubo». Sono state le prime parole, tra le lacrime, del cantante Marco Carta, al telefono con il suo difensore Ciro Simone Giordano, dopo l’assoluzione nel processo abbreviato a Milano per il furto di sei magliette, avvenuto lo scorso 31 maggio alla Rinascente di Milano.

Il pm di Milano Nicola Rossato aveva chiesto otto mesi di carcere e 400 euro di multa per il cantante e, da fonti giudiziarie, si apprende che impugnerà la sentenza di assoluzione «per non avere commesso il fatto». L’ex vincitore di Amici e di Sanremo non era presente in aula, dove questa mattina sono stati proiettati i video delle telecamere di sorveglianza del grande magazzino.

Le motivazioni della sentenza saranno depositate tra 90 giorni. Soddisfatti i legali. «Siamo molto soddisfatti dall’assoluzione. Dalle immagini era chiaro fin dal primo momento e oggi lo dice un giudice», hanno commentato i difensori del cantante. 
L’episodio di cui era accusato il cantante vede protagonista anche un’amica, Fabiana Muscas, 53 anni, la cui posizione è stata stralciata. La donna, la scorsa udienza, ha chiesto di essere ammessa all’istituto della messa alla prova, ovvero di potere svolgere lavori di pubblica utilità in un’associazione che si occupa di donne vittime della tratta della prostituzione a Cagliari. Per lei l’udienza è in programma il 17 dicembre quando il giudice deciderà se ammettere la richiesta di messa alla prova della donna, assistita dal legale Giuseppe Castellano, al programma che durerà 52 settimane. 

loading...

Check Also

“La mia principessa è andata in paradiso”. Carola muore a 10 anni. I genitori donano gli organi

Si chiamava Carola Benedetta Catanzaro e aveva solo dieci anni la bimba morta per un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *