Home / CURIOSITA / Ricordate Diliberto, il ministro comunista pappa e ciccia con D’Alema? Cina e ritorno, clamoroso: come fa i soldi oggi a 63 anni

Ricordate Diliberto, il ministro comunista pappa e ciccia con D’Alema? Cina e ritorno, clamoroso: come fa i soldi oggi a 63 anni

“La mia generazione ha fallito. L’unico dovere morale è scomparire”. Oliviero Diliberto, di parola, è sparito. L’ex ministro della Giustizia del governo D’Alema, comunista, 6 anni fa si era candidato con Antonio Ingroia con Rivoluzione Civile: “La mia parte fu sconfitta disastrosamente”, riconosce il 63enne ex segretario del Pdci al Giornale, che dopo aver provato a rimettere in piedi un soggetto comunista ha lasciato la politica e si è ritirato a vita privata. Non senza soddisfazioni, per la verità.

Oggi è da tre settimane presidente di Legge alla Sapienza di Roma, poltrona prestigiosa, e prima ancora “ha aiutato il presidente Xi Jinping a inserire il Diritto romano nel codice civile cinese”. In fondo, sempre di comunisti si trattava. Parlamentare dal 1994 al 2008, oggi non ha nostalgia per la politica attiva, anche perché la “sua” sinistra è stata “annientata dal voto del 4 marzo 2018”. Non crede al Pd e ancora meno al M5s, perché “l’idea che chiunque abbia fatto politica è un delinquente a prescindere, contraddice tutti i valori della democrazia rappresentativa dai tempi di Pericle a oggi”.

loading...

Check Also

“Suonavo nei night club. Poi il teatro e due film con Tinto Brass”. A parlare è Gigi Proietti. Ve lo sareste mai immaginato?

Gigi Proietti si concede a una lunga intervista al quotidiano “Repubblica”. E inizia parlando del suo …

Un commento

  1. menomale che lo dice lui che sono dei delinquenti i politici lex Ministro Diliberto mi piace siamo stati governati da camorristi mafiosi e n’drangheta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *