Home / CURIOSITA / Marco Giallini: il gesto dell’attore per Loredana, la moglie morta improvvisamente tra le sue braccia

Marco Giallini: il gesto dell’attore per Loredana, la moglie morta improvvisamente tra le sue braccia

Marco Giallini è uno degli attori italiani più amati. La prima passione del volto di Rocco Schiavone, però, è stata la musica e negli anni Ottanta, insieme a un gruppo di amici, ha fondato la rock band “I monitors”. Prima di iniziare la carriera di attore ha svolto molti lavori. Iscritto alla Scuola di Arte Drammatica di Roma, Giallini esordisce prima a teatro, dove, tra gli altri, lavora con Arnoldo Foà, e, poi, al cinema, quando, nel 1986, ottiene un ruolo da comparsa nella commedia “Grandi Magazzini” di Castellano e Pipolo.

La prima vera e propria parte di rilievo la ottiene nel 1995 in L’anno prossimo vado a letto alle dieci, dove interpreta un poliziotto. Negli anni successivi, Marco Giallini diventa una presenza costante del cinema italiano, lavorando sia in commedie che in film drammatici: “I fobici” (1999) di Giancarlo Scarchilli; “Faccia di Picasso” (2000) di e con Massimo Ceccherini; “Almost Blue” (2000) e “Il siero della vanità” (2006) di Alex Infascelli; “B.B. e il cormorano” (2003) di Edoardo Gabbriellini.

L’attore recita anche in “Non ti muovere” (2004) e “La bellezza del somaro” (2010) di Sergio Castellitto; “L’amico di famiglia” (2006) di Paolo Sorrentino; “Io, loro e Lara” (2009) di e con Carlo Verdone, per cui riceve le prime nomination ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento. Nel 2012, Marco Giallini, vince il Nastro d’argento al migliore attore non protagonista per “Posti in piedi in paradiso e ACAB – All Cops Are Bastards”. Nel 2016 vince un altro Nastro d’argento e un Ciak d’oro per la pellicola “Perfetti sconosciuti”. Sul piccolo schermo, dallo stesso anno, è il protagonista nella fiction targata Rai “Rocco Schiavone”. (Continua a leggere dopo la foto)

Marco Giallini ha sposato la compagna Loredana nel 1993. Il 1° ottobre 1998 diventano genitori di Rocco; il 13 novembre 2005 nasce il secondogenito Diego. Nel luglio del 2011, Giallini ha perso la moglie Loredana a seguito di un’emorragia cerebrale. La donna, qualche ora prima di partire per le vacanze estive insieme ai due figli, inizia a lamentare un forte mal di testa per poi accasciarsi tra le braccia del marito. È morta dopo due giorni all’ospedale.  Dopo la morte di Loredana, Marco Giallini ha tatuato un cuore sull’anulare sinistro, simbolo del legame eterno con la moglie scomparsa.

“Da un paio di giorni aveva un fortissimo mal di testa, – ha raccontato l’attore in un’intervista rilasciata qualche mese fa – ma vai a pensare…Lei e i bambini stavano per partire per il mare, sarebbero rimasti in vacanza un paio di mesi. Invece, ha chiuso gli occhi e mi si è accasciata fra le braccia mentre chiacchieravamo. Io le parlavo all’orecchio, ma mi sono accorto che parlavo da solo, e ho maledetto Dio. Ha vissuto altri due giorni, ma senza riprendere conoscenza. Se non lo provi non lo puoi capire”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Rocco non ne ha più parlato. Il piccolo mi dice: ‘Papà, perché non chiedi a Gesù di farla tornare?”’ Moltissime persone mi sono state vicino. La sua morte ha unito le mie due vite: la gente semplice da un lato, dall’altra tutti gli attori italiani. Loredana per me è stata tutto. – ha detto ancora l’attore – Penso che un dolore così grande non si possa superare. Ci siamo conosciuti quando eravamo quattordicenni e per i primi due anni della nostra relazione ci siamo sfiorati solo la mano. Quando è così, dopo 30 anni insieme, è impossibile”. 

loading...

Check Also

Massimo Boldi ‘sfoggia’ la nuova giovane (e bella) fidanzata Irene

Lo sguardo da innamorato, mentre cammina in compagnia della sua dolce metà. Massimo Boldi sembra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *