Home / NEWS / PAURA PER FILIPPO ROMA, LO VOLEVANO LINCIARE: così i Cinquestelle volevano punirlo per il servizio dove ricordava gli insulti al PD di Taverna e compagnia parassita

PAURA PER FILIPPO ROMA, LO VOLEVANO LINCIARE: così i Cinquestelle volevano punirlo per il servizio dove ricordava gli insulti al PD di Taverna e compagnia parassita

Da www.ilmessaggero.it

filippo roma

ALLA FESTA M5S FANNO VEDERE LE STELLE A FILIPPO ROMA: L’INVIATO DELLE ‘IENE’ INSULTATO E AGGREDITO A NAPOLI MENTRE PROVAVA A FARE DOMANDE ALLA RAGGI – “VENDUTO, VENDUTO”, HANNO URLATO GLI ATTIVISTI. POI IL PARAPIGLIA E SCENE DA FAR WEST CON CAZZOTTI E TENTATIVO DI LINCIAGGIO FINO ALL’INTERVENTO DELLA POLIZIA -VIDEO

Caos a Napoli a Italia 5 Stelle all’arrivo di Virginia Raggi. «Fatemi parlare un minuto con i cronisti, poi vengo a salutarvi», ha detto il sindaco ma la situazione è precipitata all’arrivo di Filippo Roma de Le Iene: «venduto, venduto», hanno urlato gli attivisti. Un vero e proprio parapiglia, quindi, tra militanti e giornalisti a Italia 5 Stelle. il sindaco di Roma, al suo arrivo, è stata subito fermata da decine di giornalisti e attivisti, con i secondi che tentavano di impedire ai primi di fare domande. La sicurezza ha quindi scelto di portare la Raggi nel retropalco per evitare che la situazione peggiorasse.

loading...

Check Also

LEGA SOTTO AL 30%? UN SONDAGGIO FAKE DI REPUBBLICA: così è stato smascherato il quotidiano rosso

Matteo Salvini non ci sta e, ospite a Mezz’ora in più da Lucia Annunziata, esprime tutti i suoi dubbi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *