Home / NEWS / “HA QUALCOSA DEL SUO PASSATO DA NASCONDERE” Conte, guai in vista? Quel messaggio sibillino che gli sta arrivando da qualche giorno

“HA QUALCOSA DEL SUO PASSATO DA NASCONDERE” Conte, guai in vista? Quel messaggio sibillino che gli sta arrivando da qualche giorno

ier Francesco Borgia per “il Giornale”

Non rinuncia alla piazza. Il leader della Lega Matteo Salvini non smette i panni del movimentista e scende per strada. Il capitano non rinuncia all’ incontro la gente. Ieri era infatti al mercato di via Fuchè a Milano. È da lì che, libero dai lacci e lacciuoli delle responsabilità di governo, alza il tiro sugli ex alleati, rimasti a presidiare le poltrone ministeriali. Il suo ultimo bersaglio è anche quello più prestigioso. È con il premier Conte che se la prende. «Ha tradito gli italiani – dice l’uomo che meno di due mesi fa era ancora al vertice del Viminale – per salvare la sua poltrona, ha qualcosa del suo passato da nascondere?» Un’ accusa pesante la sua.

Che va a suggellare una stagione estiva condizionata dai tanti interrogativi sui retroscena che hanno provocato il crollo improvviso – e per molti inaspettato – dell’ esecutivo gialloverde. Subito dopo, viene il turno dell’ ex ministro dell’ Economia Giovanni Tria. «È lui – dice Salvini uno dei motivi per cui non c’ è più il governo». Scarica sull’ ex collega di gabinetto le colpe dell’ immobilismo. Colpe che, in un mercato rionale, suonano gravi e soprattutto inappellabili.

E la cosa più grave è che chi è subentrato non si sta comportando meglio, anzi. «Il nuovo governo – spiega il leader della Lega – ha bloccato tutto quanto, strade, porti, aeroporti e ferrovie e nemmeno il taglio delle tasse ci faranno fare e per questo vogliamo far votare gli italiani. Noi siamo persone serie e stiamo al governo se possiamo fare quello che abbiamo promesso e ci torneremo a breve perché questo è un governo che sta insieme solo nel nome delle poltrone».

Sempre sul presidente del Consiglio il leader del Carroccio ha tirato fuori con solita verve l’ ironia più pungente allorché è rimbalzata sulle agenzie la proposta avanzata da Conte (parlando alla festa di Fratelli d’ Italia a Roma) della tassazione delle merendine confezionate per finanziare la scuola. «Nascondete subito crostatine, flauti, cornetti e bonbon – il suggerimento di Salvini su Twitter -: arriva la tassa sulle merendine! Quando c’ è da tassare, a sinistra si eccitano e superano i confini del ridicolo. Questi sono senza speranza».

loading...

Check Also

MANNOIA STA CON I DELINQUENTI! Così insulta Salvini perchè si permette di proteggere la Polizia

La cantante, come noto, è una delle tante ex elettrici del centrosinistra deluse sia dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *