Home / NEWS / PORTI CHIUSI? LA FACCIA DI BRONZO DI CONTE: cosa è arrivato a dire oggi è una vera presa per i fondelli

PORTI CHIUSI? LA FACCIA DI BRONZO DI CONTE: cosa è arrivato a dire oggi è una vera presa per i fondelli

Migranti, Conte rinnega (solo ora) la linea Salvini: “Non accetto la formula porti chiusi”

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, rinnega la linea imposta da Matteo Salvini al suo precedente governo in tema di migranti: “Quando ho parlato di immigrazione non ho mai accettato la formula riduttiva di ‘porti aperti e porti chiusi’ e ho sempre ragionato di rispetto dei diritti fondamentali”.

Il cambio di governo porta con sé anche un cambio di linea da parte del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sul tema dei migranti. Conte, parlando durante la festa di Articolo 1 a Roma, sembra rinnegare la linea seguita durante l’epoca del governo giallo-verde, con Matteo Salvini ministro dell’Interno: “Quando ho parlato di immigrazione non ho mai accettato la formula riduttiva di ‘porti aperti e porti chiusi’ – afferma il presidente del Consiglio – e ho sempre ragionato di rispetto dei diritti fondamentali”. Conte parla anche delle Ong, mostrando anche in questo caso una posizione diversa rispetto a quella messa in campo dal suo governo: “Io personalmente non vedo le Ong come nemici del popolo, non ci sarà mai ombra su questo. Il problema dell’immigrazione è un problema serio, non ci si può limitare a gestire gli sbarchi”. Poi, però, sottolinea: “Noi dobbiamo comunque controllare i nostri confini”.

Sulla redistribuzione dei migranti, il presidente del Consiglio prosegue: “Oggi la redistribuzione europea ci viene assicurata subito. Prima passavo i fine settimana a chiedere cortesie personali, oggi chiedo una cortesia di sistema. E, se mi posso permettere, non è una cortesia: chiedo quello che deve pretendere l’Italia”. Conte parla anche del suo attuale rapporto con l’ex ministro dell’Interno Salvini, spiegando che non ha più avuto contatti con lui dopo la nascita del nuovo governo: “Che l’opposizione si senta con il presidente del Consiglio non è una necessità”. E il “no” di Conte alla Lega resta valido “all’infinito”, assicura ancora. A Conte replica su Twitter lo stesso Salvini: “Ma quanto è ipocrita questo ‘signore’??? Da avvocato del popolo ad avvocato dei poteri forti, che pena”.

loading...

Check Also

CONTE LO HA VISTO ED E’ SCAPPATO DALLA VERGOGNA! Sallusti, che soddisfazione tutta da godere

Tratto da dagospia.comAssemblea di Confesercenti a Roma. Perché il premier Conte ha abbandonato platealmente e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *